Passaggio alla Quinta Dimensione

di Anne Givaudan
La vostra difficoltà più grande risiede nella mancanza di consapevolezza e di fiducia in ciò che siete, in quello che sta racchiuso nella vostra anima.
Voi siete tutti e tutte, il popolo della Terra e esseri di luce. Sappiamo che non la pensate così di fronte alle azioni violente commesse da alcuni terrestri. Tuttavia, la luce, anche se soffocata da tempo, vive anche in loro. Se sapeste come la vita può essere semplice entrando in contatto con la vostra vera natura, voi stessi ne sareste sorpresi. Le vostre vite vi sembrano complicate e a volte “difficili”, ma siete voi a renderle tali. Volete “fare” mentre non c’è niente da “fare”, perché tutto è già qui.Questo non è un invito ad abbassare la guardia, a rimanere inattivi e ad aspettare. L’impegno ci deve essere sempre.
Ma la vostra difficoltà più grande è nella mancanza di consapevolezza e di fiducia in ciò che siete, in quello che sta racchiuso nella vostra anima. Siate solo presenti a voi stessi, il resto si aggiusterà immancabilmente intorno a voi. Saprete cosa “fare” quando saprete “essere”. Siete dei trasmettitori, non dimenticatelo e questo avviene a tutti i livelli del vostro essere.
Assorbimento dell’energia universale tramite i Chakra
La scienza non consiste soltanto nel fare esperimenti nel tangibile e nel visibile, ma anche nel procedere verso spazi inesplorati come quelli dei viaggi fuori dal corpo, nel procedere verso i mondi sottili ed impalpabili, verso le energie nascoste che richiedono solo di essere capite e chiarite. I chakra non stanno nel corpo fisico ma nel doppio eterico. La loro funzione principale sta nell’assorbire l’energia universale e nel ridistribuirla nel corpo.
Un mondo abituato alla mediocrità della 3°Dmensione
Finora, sia le persone comuni che la massa normalizzata e quindi il mondo in generale, hanno funzionato a livello della 3° Dimensione, quella poi che corrisponde al Manipura,3°chakra dell’Ayurveda, il plesso solare di colore giallo, legato all’ego e alla percezione di noi stessi, coinvolgente stomaco, fegato, pancreas.
Importante passaggio dal Chakra dello stomaco a quello del cuore
Noi oggi stiamo vivendo in un’era di intensa ed accelerata evoluzione, un’era di intensivo cambiamento. Il passaggio è verso il 4° chakra Anahata, il più importante di tutti, il chakra del cuore di colore verde, legato all’amore, al cuore, ai polmoni e al timo. Si tratta del chakra della sensibilità e delle emozioni profonde, ma anche del chakra di accesso ai chakra superiori. La 4° Dimensione trasforma le nostre energie, chiarisce le nostre vite precedenti, allarga la coscienza e la percezione.
Eterizzazione del Pianeta Terra
Stanno accadendo importanti fenomeni a ritmo impressionante. Ci sono voluti anni per procedere dal 1° al 2° e al 3° chakra, ci sono voluti decenni per arrivare a dei cambiamenti. Nella seconda dimensione la realtà è piatta. Oggi invece tutto succede più rapidamente. Assistiamo alla eterizzazione della Terra, con spiccato impulso alle attività di chiaroveggenza, con accresciuta conoscenza del mondo astrale, con connessioni telepatiche tra gli esseri viventi. C’è un deciso aumento di sensibilità, un feeling di connessione coi mondi sottili.
Dopo anni di chiusura ci si apre finalmente al mondo esterno
Per troppo tempo non c’è stato accordo e sintonia col mondo esterno, con le persone che ci circondano. Oggi tutto è in rapida trasformazione. Io ricevo delle persone che all’improvviso si sono sensibilizzate ed entrano in contatto con delle entità, ma poi non sanno cosa fare. Ricevo persone che captano voci e messaggi. Questa eterizzazione della Terra produce cose nuove ed inaspettate. La gente dovrebbe comunque darsi una preparazione progressiva.
Gli esseri umani stanno “emettendo odori spiacevoli”
Esseri invisibili che si rendono visibili, entità che cominciano a farsi vedere e sentire, e che si mettono in rapporto con la nostra energia. Esseri che esprimono opinioni, esseri che vengono infastiditi dall’odore spesso pesante e poco piacevole degli esseri umani. Odore che emana dalla nostra aura, dai nostri pensieri, da quello che fuoriesce dal nostro organismo. Troppe forme-pensiero di tipo negativo, troppa collera, troppa tristezza e troppa impotenza, troppo permanere di residui irrisolti di vite precedenti. Già gli Esseni 2000 e oltre anni fa, conoscevano la tematica delle forme-pensiero che vanno sconfitte.
Depurazioni karmiche da accettarsi in piena fiducia
Siamo in un’epoca dove la nostra presente incarnazione è doppiamente importante. Incarnarsi in questa epoca richiede di risolvere cose vecchie. È una responsabilità ed anche una possibilità straordinaria. In questa vita dobbiamo guarire da tutte le cose. Visto dall’alto è facile. È mai possibile che abbiamo tante cose vecchie da sistemare. Fare del vittimismo non aiuta per niente. Dire frasi tipo: “perché ce l’hanno con me…” non aiuta. Ogni difficoltà nasconde risoluzioni karmiche. Siamo di fronte a processi di depurazione karmica che avvengono su tutti i piani.
Le prerogative della Quinta Dimensione
Giungendo alla 5°dimensione, al 5°chakra Vishuddha, di colore blu, siamo al centro della comunicazione e della espressione creativa, qui è racchiusa la capacità di ascoltare se stessi e gli altri. La 5°Dimensione è anche quella del viaggio astrale. Ci si può spostare nel passato o in un futuro probabile, anche per rendersi conto che mentre il tempo sulla terra è una prigione, il vero tempo è di tipo circolare. Incarnarsi sulla Terra è incarnarsi con la memoria delle vite passate. Noi siamo il riassunto delle vite passate. Nella 5°Dimensione noi diventiamo creatori del mondo esterno e di quanto succede, creiamo un mondo che corrisponde ai nostri pensieri. Occorrere però sconfiggere la paura, poiché essa ci può far ridiscendere alla 3° dimensione.
Quali sono le cose da fare per risolvere i nostri mali
– Riprendere in mano il nostro Potere. Smetterla cioè di pensare che siamo impotenti, che le autorità hanno il potere e noi no.
– Recuperare tutti i nostri corpi fisici e sottili.
– Ridiventare Maestri dei nostri pensieri. Questo significa migliorare la situazione qui, ma anche sugli altri pianeti. Risolviamo pertanto i pensieri negativi ed oscuri. Noi siamo macchine che creano pensieri in continuazione. Siamo potenti e capaci di creare un mondo di luce.
– Dobbiamo essere allineati. Parole, atti, pensieri devono essere coerenti.
– Altra tappa fondamentale è essere disposti a lasciare la presa. Dobbiamo essere attivi e non rassegnati, restare in possesso delle nostre possibilità. Ma accadrà sempre ciò che deve accadere. Accettiamo il cambiamento e manteniamo fiducia nella nostra anima senza forzare noi stessi, e vedrete che così la vita è più facile. Attirerete a voi la forza e persone benevole. Saper lasciare la presa è importante.
– Altro punto è l’accettazione. Accettare se stessi e accettare gli altri, accettare le situazioni per quelle che sono. Questo non significa essere passivi. Se ci sono situazioni che si possono cambiare va benissimo. Ma se non è così liberiamocene. A volte, mettersi in lotta significa dare energia alle cose contro cui lottiamo. Ci diamo da fare e lottiamo con pessimi risultati. Meglio a volte vivere con leggerezza. Diamo più fiducia alla nostra anima. Non cerchiamo di essere diversi. Siamo già arrivati alla nostra meta. Non serve troppa lotta. Liberiamoci. Togliamo i pesi. Liberiamoci delle idee ricevute, dei preconcetti, dell’idea che siamo deboli ed incapaci.
Evitiamo di esprimere giudizi affrettati
Io sono in contatto con esseri di altre dimensioni. Tutto può cambiare. Dipende da cosa facciamo sulla Terra. Il non-giudizio è essenziale. Appena giudichiamo chiudiamo le porte, mentre occorrere invece aprirle. Il giudizio non esiste sugli altri pianeti. La gratitudine è l’elemento che ci permette di essere in fase, di essere allineati. Gratitudine e gioia sono figli dell’Amore. Sulla terra impostiamo tutto su buono e cattivo, bene e male. Ma così creiamo dei pregiudizi. Negli altri pianeti non si giudica. Questi pregiudizi sono frutto di un’epoca e di una civiltà.
Imola, 28 Gennaio 2018, collegamento skype con Anne Givaudan
Anne Givaudan: autrice ormai celebre di ricerche e di libri ricchi di fascino e di mistero, spesso realizzati in stretta collaborazione col marito Antoine Achram, medico alla ricerca di un approccio globale capace di rispettare e di rintracciare le cause profonde della malattia, riconciliando scienza e coscienza.
Tratto da: thedayafter2012
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...