La polizia di Israele chiederà l’incriminazione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per corruzione

Netanyahu-1Di: Carlos Ballesteros

La polizia di Israele chiederà l’incriminazione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per corruzione,  Mercoledì lo ha confermato lo stesso premier.

Netanyahu ha detto di essere fiducioso che non sarà perseguito nonostante la raccomandazione della polizia, Roni Alsheich.

“Molti di voi chiedono, cosa succederà? Quindi voglio rassicurarvi: non succederà nulla, perché io conosco la verità”, ha detto Netanyahu in un video pubblicato sul suo account Facebook.

“Lo stato di Israele è uno stato di diritto”, ha aggiunto. “La legge dice che è responsabilità del procuratore generale della repubblica di accertare se sussistono prove sufficienti per incriminare il primo ministro. Il procuratore dello stato ha detto alla Knesset che circa la metà delle raccomandazioni della polizia sono sconclusionate. Quindi non siate nervosi … Sono sicuro che la fine della giornata il corpo legale arriverà alla giusta conclusione, alla semplice verità: non c’è niente.”

Per mesi, Netanyahu è stato ogetto di investigazioni per aver presumibilmente ricevuto regali da influenti uomini d’affari di Israele in cambio di favori politici.  L’inchiesta era nota in Israele come “caso 1.000”, ma fino a mercoledì non era chiaro quante probabilità ci fossero che le accuse sarebbero state portate avanti.

“La polizia è d’accordo all’unanimità sul fatto che esistono sufficienti prove per incriminare Netanyahu per corruzione nel caso 1.000, o per i cosiddetti ‘regali aziendali'”,  ha riportato il sito di notizie israeliano Ynet mercoledì.

Il primo ministro ha costantemente negato le accuse, sostenendo che non c’è nulla di illegale nell’accettare regali dai suoi amici. Netanyahu ha anche accusato i media israeliani di diffondere “notizie false” riguardo alle indagini.

Netanyahu è anche sotto inchiesta in un caso separato (“Caso 2000”) per aver denunciato un accordo quid pro quo con un editore israeliano per indebolire un documento controverso in cambio di una copertura favorevole. La polizia è divisa sulla questione se vi siano prove sufficienti per procedere con un’accusa.

Il primo ministro è anche sospettato di essere coinvolto nelle indagini di n altro caso di corruzione che riguarda la vendita di tre sottomarini e tre navi dal costruttore tedesco ThyssenKrupp nel 2016 che sarebbero servite per proteggere le piattaforme israeliane di gas naturale; più recentemente, la polizia israeliana ha chiesto accuse di corruzione per il consigliere per la sicurezza nazionale di Netanyahu, Avriel Bar-Yosef, come riportato da Haaretz.

Molti hanno chiesto a Netanyahu riguardo alle indagini, ma è rimasto spavaldo: nel dicembre 2017, il 60% degli israeliani intervistati da HadashotTV ha detto che Netanyahu dovrebbe dimettersi se la polizia l’avesse accusato di corruzione, come riportato da The Times of Israele, ad agosto, solo un terzo degli israeliani intervistati da Channel 1 ritiene che Netanyahu sia innocente. “Non succederà”, Netanyahu ha twittato più tardi quel mese.

Non è chiaro, tuttavia, se la Knesset porterà avanti una questione di “sfiducia”.

Fonte: newsweek

Annunci

Un pensiero su “La polizia di Israele chiederà l’incriminazione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per corruzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...