SI VA VERSO LA CHIUSURA DEL GOVERNO USA: IL FAMOSO SHOOTDOWN ALLE PORTE


Cari amici

il governo USA ha ormai raggiunto il tetto del debito e si prospetta la chiusura governativa. Spieghiamo meglio: dalla loro fondazione gli Stati Uniti hanno , per costituzione, una norma particolare (articolo I comma 8) che impone l’approvazione del debito massimo da parte del Congresso. Bisogna dire che non sono l’unico stato al mondo ad avere una normativa del genere: anche l’Australia e la Polonia hanno leggi simili, addirittura la Polonia ha un limite costituzionale, ma gli USA sono la nazione che ha raggiunto più volte il limite e nel quale, anche per il peso del protagonista, il raggiungimento viene a suscitare sempre fortissimi discussioni politiche.

Anche in questo caso, nonostante i comitati bipartisan, se non verrà raggiunto un accordo oggi, questa sera a mezzanotte inizierà lo “Shootdown” del governo, cioè vi saranno dei tagli nei servizi pubblici non essenziali, i cui dipendenti verranno messi in “Furlogh” cioè in aspettativa non retribuita. Un mezzo disastro per il governo che viene , praticamente, a chiudere.

La responsabilità in questo l è dei Democratici, che hanno utilizzato i propri voti per bloccare qualsiasi compromesso, e questo è curioso, visto che sono sempre stati paladini di un maggiore intervento del pubblico, ma si sa che la politica è un brutto affare in cui le convinzioni sono messe da parte a favore dei giochi del momento.

Ecco come sta reagendo il presidente Trump a questa impasse.

Trump incolpa i democratici di aver creato il blocco in reazione ai successi dei suoi tagli fiscali.

Il blocco è meno drammatico di quanto sembri ed è avvenuto diverse volte nella storia:

Ci sono ancora proposte di mediazione in atto, tra le quali una che prevede 3 settimane di rinvio alla chiusura per cercare di trovare un accordo. Si tratta della proposta del senatore Lindsey Graham che sposterebbe la chiusura all’otto febbraio.

Entro stasera sapremo che cosa potrà succedere e se davvero arriveremo alla chiusura.

Fonte: scenarieconomici

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...