Le elites globali portate a Guantanamo?

Guantanamo BayLa nozione di uno scenario di arresto di massa di tutti gli elitisti criminali e i loro seguaci potrebbe essere una delle idee più agognate ed eccitanti per chiunque nella comunità alternativa. Per anni abbiamo atteso pazientemente che fossero fatti progressi in tal senso e abbiamo sperato che il cambiamento monumentale fosse proprio dietro l’angolo.

Ci sono una serie di scenari che abbiamo immaginato in cui questi arresti potrebbero aver luogo. Alcuni hanno immaginato che si svolgessero tutti in una volta e che l’infrastruttura degli Stati Uniti potrebbe aver bisogno di essere messa offline per un certo numero di giorni. Altri mostrano un cambiamento graduale in cui alcuni criminali elitisti vengono arrestati un pò alla volta finché non ne rimane nessuno a causare problemi. Qualunque sia lo scenario, possiamo essere tutti d’accordo sul fatto che desideriamo davvero che questi arresti abbiano luogo, e in fretta.

Secondo diversi informatori e fonti di informazione corporative, potremmo esserci all’apice di una piacevole realizzazione, ma al momento della stesura di questo articolo, i dettagli sono ancora un po’ confusi.

Le voci sono aumentate, ma ora sono state ricevute nuove informazioni e prove a supporto. Ora possiamo aspettare e osservare cosa verrà compiuto nelle prossime settimane e mesi riguardo agli arresti ad alto livello.
Dalla fine di dicembre del 2017, abbiamo assistito a sviluppi particolarmente significativi sugli sforzi segreti e pubblici per informare le persone e liberare il mondo dal controllo della Cabala. Abbiamo sentito voci e abbiamo visto ordini esecutivi promuovere l’eliminazione di entrambi i monopoli elitari e dei sistemi finanziari globali. I media corporativi sembravano anche supportare ciò che abbiamo sentito su questi sforzi segreti.

Gli arresti di massa che hanno avuto luogo in Arabia Saudita sono stati uno sviluppo particolare che ha agito come un segno per il mondo che i massicci cambiamenti e la pulizia della corruzione dilagante sono davvero possibili. Per aggiungere, l’ordine esecutivo del presidente Trump di congelare le risorse finanziarie di tutti i sospettati di crimini contro l’umanità ha ribadito che il cambiamento è più che possibile. Queste mosse tangibili e visibili a livello internazionale sono state tra gli sviluppi globali che hanno preso una storia da un oscuro sito di social media e hanno aiutato il pubblico a rendersi conto che queste presunte voci erano in realtà vere.

Tuttavia, anche con le prove tangibili che abbiamo che il cambiamento è su di noi, ci sono ancora una serie di domande a cui non è ancora stata data risposta, ancora una serie di proposte che devono ancora essere provate e una lunga lista di problemi che non sono stati affrontati .

 

Mentre aspettiamo pazientemente e intendiamo vedere giustizia equa e completa, diamo un’occhiata alle prove e alle informazioni che abbiamo.

Per capire l’ambientazione e la situazione, è importante capire perché GITMO è così significativo in questo senso. La base ha uno scopo unico e una storia abbastanza ampia. Per aiutarci a capire entrambi, ecco Thought Co con i dettagli.

Situata a quattrocento miglia dagli Stati Uniti continentali, Guantanamo Bay nella provincia di Guantanamo a Cuba è la più antica base navale americana d’oltremare. È anche l’unica base navale in un paese comunista e l’unica che non ha affiliazioni politiche con gli Stati Uniti. Con 45 miglia di infrastrutture navali, Guantanamo Bay è spesso chiamata “Pearl Harbor of the Atlantic”. A causa della sua posizione e giurisdizione remote, Guantanamo Bay è stata considerato da un funzionario del governo degli Stati Uniti come “equivalente giuridico dello spazio esterno”.

Nel 1898, la guerra ispano-americana unì Cuba e gli Stati Uniti. Aiutata dagli Stati Uniti, Cuba combatté per l’indipendenza dalla Spagna. Quello stesso anno, gli Stati Uniti catturarono Guantanamo Bay e gli spagnoli si arresero. Nel dicembre del 1898 fu firmato il trattato di Parigi e a Cuba fu concessa l’indipendenza.

Sulla scia del 20° secolo, gli Stati Uniti hanno formalmente affittato questo pacchetto di 45 miglia quadrate dalla nuova Cuba indipendente da utilizzare come stazione di rifornimento. Il contratto di locazione fu rinnovato nel 1934 sotto Fulgencio Batista e l’amministrazione del presidente Franklin D. Roosevelt. L’accordo richiede il consenso o dissenso di entrambe le parti; cioè, riconsiderare l’occupazione degli Stati Uniti della base. I rapporti diplomatici tra Stati Uniti e Cuba furono interrotti nel gennaio del 1961. Nella speranza che gli Stati Uniti rinuncino alla base, Cuba non accetta più l’affitto annuale americano di $ 5.000. Nel 2002, Cuba ha richiesto ufficialmente il ritorno di Guantanamo Bay.

Nel 1964, Fidel Castro tagliò l’approvvigionamento idrico della base in risposta al governo USA che multò i cubani per aver pescato vicino alla Florida. Di conseguenza, Guantanamo Bay è ora autosufficiente e produce acqua e elettricità.

La base navale stessa è divisa in due aree funzionanti su entrambi i lati della baia. Il lato est della baia è la base principale e l’aeroporto occupa il lato ovest. Oggi, entrambi i lati della linea di recinzione di 17 miglia della base sono pattugliati da marines statunitensi e miliziani cubani.

In seguito agli attacchi del settembre 2001 negli Stati Uniti, a Guantanamo Bay furono costruiti diversi campi di detenzione che ospitavano centinaia di detenuti. A partire dal 2010, le strutture rimaste operative comprendono Camp Delta, Camp Echo e Camp Iguana e rimangono circa 170 detenuti. Molti dei prigionieri provengono dall’Afghanistan, dallo Yemen, dal Pakistan e dall’Arabia Saudita. C’è un dibattito di lunga data sul ruolo di Guantanamo Bay come struttura di detenzione, in particolare tra avvocati e attivisti per i diritti umani. La sua vera natura e il suo funzionamento interno sono in qualche modo elusivi per il pubblico americano e sono sotto costante controllo. Si può solo ipotizzare il futuro di Guantanamo Bay e, come la storia suggerisce, la sua utilità e abitabilità sono in continua evoluzione.
https://www.thoughtco.com/guantanamo-bay-geography-1434465
Potremmo notare il commento sulla disconnessione legale tra gli Stati Uniti e l’installazione di GITMO. Essendo che la base si dice sia l’equivalente legale di “spazio esterno”, penso che sia sicuro affermare che non vi è alcuna connessione tra quella località e gli Stati Uniti. Questa posizione giuridica unica sembra essere in linea con le rivelazioni di località classificate che sono completamente giuridicamente indipendenti dalla legge degli Stati Uniti. Solo le altre basi discusse su questi soggetti sono riportate in realtà nello spazio esterno e anche in profondità.

Rispetto agli ultimi episodi di GITMO, la storia dell’installazione potrebbe non sembrare così eccitante. Tuttavia, potremmo tenere a mente il punto in cui la base viene utilizzata per gli alloggi di coloro che sono considerati pericolosi terroristi dalle autorità degli Stati Uniti.

E’ anche interessante sapere che lo scopo della base sta cambiando costantemente e, secondo un recente articolo mainstream, il suo scopo potrebbe cambiare in un modo molto significativo nel prossimo futuro. In effetti, potrebbe essere già cambiato.

Ecco un recente articolo che dimostra l’insolito avvenimento nell’installazione di Guantanamo Bay. Questo è il New York Post con la storia.

Il segretario alla Difesa Jim Mattis ha visitato la base della Marina degli Stati Uniti a Guantanamo Bay, a Cuba, giovedì per offrire i saluti alle truppe – il primo viaggio lì da un capo del Pentagono in quasi 16 anni.

Mattis non ha visitato le strutture di detenzione o discusso le opzioni politiche dei detenuti durante la sua permanenza, il che è venuto tra l’incertezza sulla politica dell’amministrazione Trump sull’uso continuato della prigione militare.

Il presidente Trump non ha rilasciato prigionieri di Guantanamo né aggiunto all’elenco di coloro che sono stati ufficialmente autorizzati a tornare a casa o in un paese terzo per il reinsediamento.

L’ultimo capo della difesa a visitare Guantanamo Bay è stato Donald Rumsfeld, che si è recato nel gennaio 2002, poche settimane dopo che i primi detenuti arrivarono ​​dall’Afghanistan nelle prime fasi della lotta al terrorismo.

Il Procuratore Generale degli Stati Uniti Jeff Sessions, che ha visitato la struttura a luglio, ha sottolineato il sostegno dell’amministrazione per l’uso continuato della prigione.

Lo ha definito un luogo “perfettamente accettabile” per detenere nuovi sospetti terroristi, invece di detenerli negli Stati Uniti e far sì che il proprio dipartimento di giustizia li giudichi in ​​tribunali civili.
https://nypost.com/2017/12/21/mattis-makes-unusual-visit-to-gitmo/

Ci sono un certo numero di punti interessanti fatti in questo articolo da New York Post. Il primo punto che mi ha colpito è stato il fatto che il segretario Mattis ha visitato GITMO inaspettatamente. Questo potrebbe significare un numero di cose, o potrebbe non significare nulla. Tuttavia, consideriamo la possibilità che la natura inaspettata e non pianificata della visita di Mattis abbia avuto un senso di urgenza al riguardo.

In generale, il Segretario della Difesa non ha bisogno di visitare una struttura semplicemente per procedure o tour rudimentali. Se lo facessero, questi tipi di eventi di solito non accadono di sorpresa, come affermato sopra. Dai dati che abbiamo, sembra probabile che la visita inaspettata abbia rappresentato un tipo di cambio di passo rispetto alla posizione della nazione sulla difesa contro il terrore di vario tipo. Per aggiungere, la funzione della struttura sembra essere in discussione, mentre il segretario Mattis sembrava intenzionato a cambiare le cose al volo.

 

Forse la visita potrebbe non essere programmata perché le operazioni che l’avevano preceduta erano di natura così delicata che persino il personale militare non poteva essere avvertito della necessità di mettere a fuoco tali dettagli. Questa è solo speculazione, ma è ancora notevole.

Potremmo anche notare che non vi erano prigionieri liberati pronti a lasciare la struttura e che Mattis era apparentemente interessato a consegnare “nuovi terroristi” alla struttura in un qualche momento nel prossimo futuro. Ciò potrebbe significare un certo numero di cose, ma sembra che il Segretario Mattis sapesse che uno o più pericolosi nemici degli Stati Uniti potrebbero venire nella struttura per una visita prolungata e un processo da parte di un tribunale militare.

Sembra particolarmente interessante che Mattis abbia sottolineato l’intenzione di evitare tribunali civili negli Stati Uniti. Cosa in particolare del sistema di giustizia civile degli Stati Uniti Mattis voleva evitare? Alcuni sospettano che questa mossa di Mattis e del dipartimento della Difesa sia collegata al tentativo di cercare prigionieri di alto livello che potrebbero scivolare nelle fessure dei tribunali civili americani. Credono che per giudicare questi prigionieri correttamente, dovranno rimanere completamente indipendenti dalla possibile corruzione nei tribunali americani. Anche questa è speculazione, ma anche notevole.

Secondo una serie di informatori credibili, ci sono, infatti, diversi criminali di alto profilo che sono in attesa per un soggiorno prolungato nella base GITMO precedente al processo per reati gravi a vari livelli. Queste prove richiedono la mano speciale dell’esercito per essere gestita correttamente, e al fine di evitare ogni possibile propaganda negativa promossa dai media corporativi, l’operazione viene mantenuta tranquilla.

 

Se questa informazione si rivelasse vera, ciò spiegherebbe il recente aumento di rivolte e proteste discutibili negli Stati Uniti. Recentemente abbiamo assistito a un aumento delle proteste che sembrano simili a quelle dei primi mesi del 2017 immediatamente dopo l’inaugurazione di Trump. La maggior parte di queste rivolte fu causata da George Soros e dai suoi tentativi di usurpare l’attuale governo americano, e lo stesso potrebbe essere vero qui all’inizio del 2018.

Se George Soros fosse seduto in una cella di prigione nella base GITMO, questo potrebbe spiegare questa nuova rivolta di proteste dopo tanto tempo di silenzio. Se Soros fosse rinchiuso, potrebbe usare l’ultimo dei suoi fondi per tentare di tenere in ostaggio il paese in cambio della sua libertà. Questa è solo una possibilità, ma sembra in linea con i tratti della personalità del passato di Soros e di altri manipolatori elitari.
Qualunque siano i dettagli della base di Guantanamo, una cosa è certa: le cose stanno decisamente cambiando e velocemente. A partire da ora, non possiamo dire con certezza quale sia la ragione dietro a questi cambiamenti. Tuttavia, possiamo osservare i grandi eventi che si stanno verificando su scala globale e sapere che è solo una questione di tempo prima che la verità si manifesti in pieno.

Fonte: discerningthemistery

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...