Il Dipartimento di Giustizia riapre le indagini sulle Emails di Hillary – Incendio in casa Clinton

Hillary NervousA questo punto, sembra chiaro che ci sono vari interessi negli uffici governativi degli Stati Uniti passati e attuali che sono diversi da quello che appaiono o che si pretende di essere. Considerando le numerose rivelazioni di attività criminale grossolana che si sono verificate dietro la facciata di prestigio ufficiale americano, sembra ovvio che ci sia un cambiamento significativo.

Man mano che queste rivelazioni si svolgono nei media aziendali e alternativi, apprendiamo anche le numerose trame dei regimi passati per rovesciare l’attuale amministrazione al fine di impedire che le rivelazioni si verifichino. Questo non vuol dire che l’amministrazione del Presidente Trump sia senza problemi, ma per chiarire che, rispetto alle passate figure governative americane, l’attuale amministrazione sembra voler compiere una pulizia in modi difficili da ignorare.

Sia i sostenitori che gli oppositori dei Clinton hanno trovato quasi impossibile ignorare l’allarmante tendenza dei doppi standard mostrata da ex funzionari dell’FBI e capi dei media nei confronti di Trump e delle precedenti amministrazioni. Negli anni passati, le figure governative venivano raramente interrogate anche riguardo alla loro condotta personale. Se questi funzionari sono stati catturati in circostanze compromettenti, non solo hanno gestito i successivi insabbiamenti come mafiosi professionisti, ma i media aziendali hanno fatto tutto il possibile per distrarre gli americani dalla situazione.

Molti di noi potrebbero ricordare che solo pochi anni fa Hillary Clinton fu sorpresa a coprire una cerchia di pedofilia nel Dipartimento di Stato. Eppure nessuno ha mai affrontato un processo. Secondo numerosi rapporti, testimoni e casi giudiziari, questo incidente potrebbe essere stato una semplice goccia rispetto all’oceano del crimine dilagante che si svolge dietro la facciata del governo. Nonostante i numerosi problemi che l’attuale amministrazione sembra avere, la copertura per pedofili, molestatori seriali e stupratori di bambini non sembra essere tra questi.
Oltre a questi problemi allarmanti, è stata la rivelazione delle e-mail classificate che la Clinton ha lasciato fuoriuscire e poi coperto dopo lo scandalo. In combinazione con tutti gli altri comportamenti scandalosi e apertamente criminali della Fondazione Clinton, insieme al fedele ruolo dei media aziendali nell’occultarli, la Fondazione Clinton è sfuggita alla legge e alle critiche del pubblico senza alcun problema – questo fino ad ora.
Alcuni potrebbero vedere questa nuova mossa del Dipartimento di Giustizia come una truffa inventata dal presidente Trump per distrarre dall’affermazione dei media corporativi di avere “legami illegali con la Russia”. Tuttavia, sembra che dopo un anno consecutivo di investigazione su qualsiasi presunta attività illegale della Russia, e il fatto che non sia stato trovato alcun filo conduttore, non sembra che Trump sia più preoccupato per tale asserzione. In combinazione con la rivelazione dello scandalo Uranium 1, la narrativa Trump/Russia sembra cadere a pezzi.

Sembra chiaro che al momento, sia il governo degli Stati Uniti sia i media aziendali stanno conducendo una guerra fredda informativa con una parte che tenta di indebolire l’altra mentre la vecchia guardia cerca di mantenere il controllo sulle menti della gente attraverso i media aziendali. Per tutto il tempo, un flusso continuo di rivelazioni di funzionari governativi colti in scandali di pedofilia e cattiva condotta sessuale si stanno facendo avanti. Anche se potrebbe essere una sfida raccogliere la verità da una situazione così confusa, credo sia ancora possibile.
* * * * *

Dipartimento di Giustizia riapre indagini sulle emails di Hillary Clinton

 

Il Dipartimento di Giustizia ha ceduto alle pressioni della Casa Bianca e sta riaprendo, secondo quanto riferito, le indagini sull’uso di un server privato di posta elettronica da parte dell’ex segretario di stato Hillary Clinton.

Secondo il Daily Beast, il Dipartimento della giustizia si è impegnato per ottenere nuovi dettagli su come Clinton e i suoi aiutanti – tra cui l’ex aiutante di alto livello Huma Abedin – hanno gestito il materiale classificato. L’impegno riguarderà la quantità di informazioni classificate sul suo server di posta privata e il modo in cui tali informazioni sono state ottenute.

Il presidente Trump ha continuamente messo in discussione se e quando il Dipartimento di giustizia avrebbe riaperto le proprie indagini su Clinton. Ha twittato il 2 dicembre: “Molte persone nel nostro Paese stanno chiedendo cosa farà il Dipartimento di giustizia sul fatto che Hillary, dopo aver ricevuto una citazione dal Congresso degli Stati Uniti, ha cancellato e” lavato con l’acido “33.000 Messaggi di posta elettronica? Nessuna giustizia!”

 

La settimana scorsa, il gruppo conservatore Judicial Watch ha vinto una causa contro il Dipartimento di Stato e ha rilasciato e-mail che mostrano che le informazioni classificate erano sul computer dell’ex marito di Abedin, Anthony Weiner.

 

L’FBI aveva precedentemente indagato e, in seguito, rifiutato di perseguire penalmente Clinton per il suo uso del server di posta elettronica. Ma Trump e i suoi sostenitori hanno usato la debacle della posta elettronica come un grido di battaglia per tutta la campagna.

I risultati di un’indagine del generale dell’ispettore del Dipartimento di Giustizia sul modo in cui l’FBI ha gestito l’uso della posta elettronica dovrebbero essere rilasciati a partire da questa primavera.
* * * * *

Naturalmente, ci sarà ancora una manciata di persone che ancora credono fedelmente ai media aziendali. Molti di questi media saranno ancora incentrati sulle vecchie sceneggiature del 2017 e su come la nazione e il mondo si trovino nella disperazione e nella miseria sotto l’attuale presidente. Certo, molte persone hanno dovuto affrontare varie disgrazie, non sempre dovute alle azioni dirette del Presidente, ma gli effetti negativi sono ancora degni di nota.
—-

La verità sembra essere che gran parte del pasticcio di cui ci stiamo occupando ora è stato lasciata alle amministrazioni del passato. Di conseguenza, il processo di pulizia necessario per gestire questi problemi può essere altrettanto estremo della corruzione che li ha creati per primi. Tuttavia, questa realtà non è stata discussa dai media aziendali.

In tal caso, non sembra un’idea saggia quella di indignarsi opportunisticamente sullo stato dell’unione solo dopo essere stati incoraggiati dai media aziendali per mesi. A mio modesto parere, il tempo dell’indignazione era anni fa. I problemi che vediamo ora (e sui quali i media stanno ora riflettendo) sono letteralmente vecchi di decenni e, proprio come qualsiasi problema, devono essere portati allo scoperto per essere affrontati.

—-

Ovviamente, questo significherà che tutti quelli che sono rimasti a ripulire il casino saranno coperti, in modo da essere resi un bersaglio facile per i media apparentemente corrotti e compromessi. Vedi Donald Trump.

Se siamo allarmati nel comprendere il problema della corruzione, potremmo anche essere altrettanto preoccupati che non abbiamo avuto il tempo di notare questo problema plurisecolare fino ad ora. Le prove sono state intorno a noi per gran parte delle nostre vite e il tempo per risolvere questi problemi è da tempo atteso.

Per quanto imperfetta, l’attuale amministrazione possa essere, sembra che stiano ripulendo le cose e portando avanti più rivelazioni rispetto a qualsiasi amministrazione passata.

Fonte: IBTimes
Pubblicato: 3 gennaio 2017

Di: Juliana Rose Pignataro

Più o meno nello stesso momento un cui sono state riaperte le indagini è scoppiato un Incendio nella casa di proprietà dei Clinton a Chappaqua.

DSpmrmhXUAEnq5o

Fonte: discerningthemisteries

Annunci

Un pensiero su “Il Dipartimento di Giustizia riapre le indagini sulle Emails di Hillary – Incendio in casa Clinton

  1. Pingback: ARRESTI DI MASSA? "Fusse ca fusse la vorta bbona!" - Guard for AngelsGuard for Angels

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...