Iran: l’arresto di Ahmadinejad è una fake news

d6b7e93ab28d2111db3f93992fa88af7

La denuncia del giornalista Alireza Mataji

Il pensiero illusorio (in inglese, wishful thinking), conosciuto anche come pensiero desideroso o pensiero bramoso, è il processo mentale per cui si tende a crearsi convincimenti e prendere decisioni facendosi dirigere da ciò che più può essere piacevole, gradito o appagante dal punto di vista del soggetto, in una parola da ciò che la persona desidera; invece di basarsi su indizi, realtà e razionale giudizio su di essi.

Un classico esempio di wishful thinking lo abbiamo visto quest’oggi con i media mainstream pronti a sbandierare la fake news sull’arresto dell’ex presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad.

Il quotidiano londinese al-Quds al-Arabi, citando “fonti affidabili a Teheran”, aveva affermato che Ahmadinejad era stato tratto in arresto in quanto ritenuto ispiratore delle proteste che per una settimana hanno attraversato alcune grandi città dell’Iran.

Il presunto arresto è stato però smentito dal giornalista Alireza Mataji, che una volta contattato il figlio di Ahmadinejad ha potuto appurare come la notizia fosse in realtà falsa.

Mataji ha inoltre accusato l’autore della notizia, un ex redattore dell’emittente saudita al-Arabiya TV, di promuovere la diffusione di fake news.

Tratto da: lantidiplomatico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...