2018 ANNO DELL’11, IL GENIO, IL LAMPO E LA LUCE!

2018Ed eccoci ormai approdati al 2018, anno all’insegna del numero Maestro 11 archetipo del Genio, infatti la somma dei numeri 2+0+1+8 genera questo numero, lo si potrà vivere anche come un 2 archetipo del Fanciullo ed avere meno turbamenti ma ognuno vivrà ciò che la vita porterà e soprattutto ciò per cui si è impegnato.
La meritocrazia è in vigore da sempre nel nostro mondo benché la maggior parte di noi inveisca contro il fato, anch’esso è meritocratico che ci piaccia o no, sia che ne siamo consapevoli o meno! Le energie portate dall’anno appena nato tramite gli archetipi che lo caratterizzano, sono interpretabili anche secondo la propria sensibilità e questo può aiutare nel decifrare gli eventi che ci coinvolgono e a calibrare il nostro agire.

Il numero 11 ha una forte energia di rinnovamento, nel 2017 la somma dava un 1 questo nuovo anno ha un doppio uno, anche questo è un numero primo indivisibile, stabile, ben radicato nella sua unicità, può essere un chiaro monito facilmente interpretabile. L’11 è un naturale collegamento con l’energia intuitiva, ovvero la sensibilità del 2 esasperata fino alla sensitività, ecco perché porta intuizioni ma come ben sappiamo essere nella presenza è doveroso per poter cogliere questi messaggi che giungono da una dimensione alla quale pochi sono avvezzi e molti colgono occasionalmente.

Un anno che ci porterà eventi inaspettati, occasioni ed incontri da cogliere nonostante possano apparirci inusuali, la riflessione è sempre consigliata e se ci troveremo nel caos, sarà più utile usare il “sentire” che dovrà essere affinato ed amplificato, avremo poco tempo per prendere decisioni. Infatti il Genio ha come simbolo “il lampo”, l’emblema della velocità e della chiarezza intuitiva, l’illuminazione improvvisa nel cogliere la verità. Potremmo viverlo anche come disorientamento dell’impatto tremendo con la rivelazione, ecco che l’essere fermi e radicati come raffigura il segno grafico dell’1 sarà vantaggioso.

Vivremo un anno molto speciale e magico, potremo vedere prodigi e miracoli; grazie all’epoca che stiamo vivendo “l’apocalisse ovvero Rivelazione” vedremo aberrazioni di vecchia data che saranno ora rivelate, tutto verrà rischiarato dalla Luce, altro simbolo del Genio. Le zone d’ombra saranno illuminate, le nostre e quelle più eclatanti a livello mondiale, tutto è collegato.

L’essere ben radicati nella nostra unicità ed operare il divino distacco ci toglierà dal giudizio per comprendere meglio quanto in effetti siamo tutti attori in questa dimensione, ciò non ci solleva dall’assunzione di responsabilità nel nostro operato e ad una presa di coscienza. Essere fermi nel nostro sentire e non scendere a compromessi sarà il tema di quest’anno, essere tolleranti senza cadere nel buonismo, essere attenti osservatori senza cadere nei mentalismi, essere d’aiuto a chi lo chiede senza porsi come i salvatori del mondo, essere umili senza cadere nella svalutazione di se stessi, essere invece leali ed onesti con noi stessi per portare questo valore nelle relazioni.
Questo cambiamento può senz’altro portare dei risultati nel macro che naturalmente non conosceremo neppure.

Questo numero Maestro ci spinge a non arrenderci alle avversità, donandoci l’opportunità di sviluppare intuizioni a livelli incredibilmente elevati con una profonda connessione interiore. Porta ispirazione questo archetipo e la creatività sarà ampliata, le idee fluiranno meravigliosamente per creare ciò che ancora non riusciamo ad immaginare. La ricchezza si creerà nascendo da ciò che siamo, dal potere realizzante che assorbiremo dal Genio, la Luce ci penetrerà e filtrando attraverso i nostri talenti ci porterà ad esprimerli più facilmente. E’ l’anno del risveglio dello Spirito Intelligente, come lo definisce Gustavo Rol.

Ringraziamo l’anno trascorso per ciò che ci ha portato e fluiamo in questo 2018 con fiducia e apertura di mente e di cuore. Il 2 che deriva dalla somma dell’11 è di buon auspicio per le unioni di coppia nell’Amore e le relazioni in genere.

A conferma di quanto espresso:
Nel libro Numerologia e Sciamanesimo Runico l’11 è abbinato alla runa EH
che rappresenta l’incontro armonico della dualità, nella metafora il Dio e la Dea si incontrano, e nella loro diversità si completano. La dualità è stimolo di vita e motore attivo per ricondursi alla Sorgente, riflesso del’Unità dalla quale proveniamo e alla quale noi tutti ritorniamo.

L’11 nell’albero della Vita è il numero che rappresenta la sefirà Da’at, l’undicesima, la più misteriosa, essa svolge un ruolo essenziale nell’Albero della Vita, in quanto le spetta il compito di unificare le tre Sefirot superiori (Keter, Chokhmà e Binà), come pure quello di unificare queste tre Sefirot con le sette inferiori. In termini umani, Da’at ha il compito di unificare tra di loro le varie modalità di pensiero di cui è capace la mente umana, sia nel loro aspetto intuitivo sia razionale. Inoltre, Da’at, si incarica di legare tutto ciò col sentimento.

L’undicesima lettera dell’alfabeto ebraico è Kaf che indica transizione, nuove sfide e grandi cambiamenti sospinti da forze formidabili. Forme che esprimono la Kaf possono essere il dardo, la freccia, l’intelligenza ecc. Il simbolo della Kaf è la mano aperta in atto, in assimilazione.

Patrizia Pezzarossa

Namastè
Om Shanti Amen

Testi di Visione Alchemica
®Riproduzione consentita con citazione della fonte.
Scopri di più su http://www.visionealchemica.com/2018-anno-dell11-il-genio-il-lampo-e-la-luce/#altlcSY8xOCZR7W0.99

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...