CONSIDERAZIONI SULL’UOMO,LA DUALITÀ, LA FINE DEI TEMPI E L’ETA ACQUARIANA

E4B1902B7-3C47-47AF-81FD-A97ADA758EED Dio, o meglio gli Dei “crearono l’uomo e la donna, li crearono maschio e femmina…”.
Ecco allora che Uomo e Donna sono complementari come le due facce di una moneta, formando un’unità perfetta. Un polo positivo maschile e un polo negativo femminile che opponendosi in un contatto continuo creano la vita, esattamente come le due polarità della corrente elettrica che unendosi generano energia, movimento e luce.
Questa “Legge della dualità” impera in tutti gli universi, così come è presente sul nostro pianeta: è grazie a queste coppie di opposti che la vita prolifera dappertutto. E’ con questa Legge che l’evoluzione va avanti, migliora e riempie gli spazi, si armonizza, si equilibra e si espande da pianeta a pianeta, da stella a stella, colma il vuoto di vita. Questo equilibrio crea una frequenza simile alla “musica delle sfere”, simile ad una sinfonia universale d’Amore infinito che riempie il creato.

Ma che cosa accade sulla Terra?
La Luce Divina è velata e il “male” e lo squilibrio hanno preso il sopravvento, creando disordine e confusione; l’umanità precipita nel caos e il vizio viene visto come virtù e vissuto come la cosa più naturale del mondo. Le polarità sono cambiate: l’energia maschile, che è stata dominante per più di duemila anni, si è messa in sonno e il suo posto è stato preso dall’energia femminile creando grande sconforto, dubbi e confusione nelle rispettive polarità. In nessun modo due poli simili uniti creano vita e non essendoci generazione non si avrà nemmeno rigenerazione.
L’energia non trascende verso i piani spirituali; l’essere umano, in questa condizione, non trascenderà mai , rimanendo in quello stato amorfo vita dopo vita come un’eterna disubbidienza alla Legge che regola l’evoluzione spirituale dell’umanità verso la Luce.
Questo è un momento di passaggio per la Terra, molto duro; è la fine di un ciclo, di un’era oscura chiamata nella sacre scritture induiste Kali Yuga (“età del ferro”). Tutta la negatività si sta manifestando fino all’esaurimento totale, sia sulla Terra che nell’uomo che l’abita. Possiamo dire che l’umanità si sta suddividendo in tre gruppi: “bianco”, “nero” e “grigio”. Al primo appartengono coloro che spingono avanti verso un avanzamento evolutivo e spirituale, verso un miglioramento della qualità della vita attingendo ai tre sacri principi universali di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza fra i popoli e le nazioni. Al secondo aderiscono coloro che vogliono portare l’umanità indietro, usando come mezzi la violenza, la crudeltà e la morte. Infine il gruppo dei “grigi” è composta da tutti gli indecisi e da chi si ubriaca nel vizio per dimenticare i doveri e le responsabilità che si hanno verso i propri simili.
E’ in corso una lotta silente tra Materia e Spirito, tra l’ignoranza e la conoscenza, tra vizio e virtù, fra uomini e donne, tra religioni e laicità, ecc. Ma si sta anche creando una nuova realtà in mezzo a questo caos dove la morale, il Bene in generale, sono stati sopraffatti e l’uomo, senza freni inibitori, si trasforma in una bestia. Questo è un momento di scelta, e ognuno sceglie in accordo a ciò che è e alla frequenza che emette, in base al libero arbitrio. La stragrande maggioranza degli esseri umani vive addormentata ed è credulona: si muove in uno stato ipnotico, guidata dai cosiddetti “pastori d’anime”…e la cosa più sconcertante è che questi ignorano che cosa sia veramente l’anima, figuriamoci lo spirito!
Il Maestro Gesù disse: “Li riconoscerete dalle loro opere…”

Ricordando Sodoma e Gomorra
Le due città, sinonimo di vizio in generale e di sodomia in particolare, furono entrambe distrutte dagli Dei creatori. Riporta la Bibbia (Genesi 13: 9): “Ora, gli uomini di Sodoma erano malvagi e peccavano molto…”
Non fu trovato in mezzo ai loro abitanti nessun “giusto” che potesse dissuadere gli Dei dalla distruzione delle città. Conoscete il resto della storia? I messi angelici corsero il pericolo di essere violentati dai Sodomiti…
Il Maestro Sarhuma di Erks soleva dire: “In qualunque momento può accadere!”. Il Maestro Gesù disse: “Arriverò come un ladro nella notte…”
Questo significa che nessuno sa quando accadrà; alcuni, però, sanno leggere gli eventi e si rendono conto, mentre altri imitano gli struzzi, nascondendo la testa sotto terra, pur di non vedere la realtà. Altri ancora, in mezzo a questo caos, godono nel vedere la sofferenza altrui.

La scintilla divina
Ogni essere umano è portatore di una “scintilla divina” che gli permette di proiettarsi nei campi vibrazionali in cui egli vive e si muove. In questo momento di transito della Terra, ogni mente confusa dovrà chiarificarsi per poter affrontare il grande cambio epocale che si sta verificando; e per quanto riguarda coloro che avvertono questo “salto quantico” come una necessità, dovranno cambiare vecchi schemi con i nuovi, per adattarsi alla nuova situazione planetaria. L’uomo e la donna che abbiano lavorato su di sé, hanno già attivato in maniera automatica l’emisfero destro del cervello, risvegliando e riattivando le informazioni necessarie per affrontare questi tempi.
Per quanti invece non hanno ricercato e intendano avere accesso a queste informazioni, sarà di vitale importanza lasciare da parte le false conoscenze e i falsi credi con promesse di salvezza, sciogliere l’appartenenza a istituzioni che considerano l’uomo alla stregua di un ovino ignorante che non sa gestirsi. Questi credi, questi dogmi, sono zavorra che li tiene ancorati e fermi, privandoli della vera Luce: la nostra propria Luce che serve a noi per essere uomini liberi ed essere parte attiva di questo meraviglioso mondo. Dovete sapere che le religioni scaturiscono dall’uomo stesso per dare insegnamenti morali all’umanità, in cicli scanditi dallo zodiaco, della durata di duemila anni ognuno. Per esempio, la religione cristiana è nata sotto il segno astrologico dei Pesci, che ha ormai esaurito il suo ciclo. Precedentemente si è avuta la religione di Mosè sotto il segno dell’Ariete, e retrocedendo erano sorte altre religioni durante l’era del Toro e così via…
Vi siete domandati dove queste siano finite, insieme al loro Dio, ai loro credi?
Erano nulla e al nulla sono tornate: non esistono più, non vi è più risonanza: il cielo sotto cui erano sorte, legate al segno dominante in quel periodo storico, è stato superato e per ripetere la medesima esperienza bisognerebbe attendere il procedere della ruota zodiacale fino al riapparire di quel segno!

Dio come unità assoluta è come il Sole
Dio come Unità è paragonabile al Sole: ci dona luce, calore, vita, senza pretendere nulla in cambio dall’uomo. Ci dona tutto ciò gratuitamente e non necessita di rappresentanti o ministri sulla Terra.
Non ha regole, né comandamenti, tanto meno riti e templi. L’unico suo rappresentante è l’uomo stesso, o meglio l’umanità nel suo insieme. Per il Sole non esiste né buono, né cattivo; non richiede preghiere perché non è di parte e non può aiutare nessuno in particolare.

Scopri di più su http://www.visionealchemica.com/considerazioni-sulluomola-dualita-la-fine-dei-tempi-lera-acquariana/#6Dzk1ZSr4D2kIyl5.99

C’è un detto popolare che chiarisce ciò: “Aiutati che Dio ti aiuta!”.
Perché? Perché l’uomo è un dio dormiente, ipnotizzato, ingannato, manipolato, che crede di fare la propria volontà e invece è controllato dalla nascita fino alla morte fisica. Leggete la favola della “Bella addormentata”: forse vi darà una traccia da seguire per svegliarvi dal torpore letargico nel quale vi trovate. Un padre esorta il figlio ventenne: “Figlio, alzati! Il sole è alto nel cielo!”; il figlio risponde: “Padre, lasciami dormire…”

L’Era dell’Acquario
Ormai è risaputo che l’Era dei Pesci si è conclusa e che il Sole transiterà per duemila anni nel segno dell’Acquario, il cui principio è l’Aria e il cui pianeta reggente è Saturno. Questo è il dio che nella mitologia mangia i propri figli; analogicamente l’alchimista usa lo stesso procedimento per sublimare se stesso e trasmutare il piombo in oro, ossia per spiritualizzare la materia passando ad un’ottava superiore. Questo sarà l’uomo futuro, che non avrà alcuna necessità di preti o altri intermediari per giungere dal basso dei suoi inferi all’alto del cielo all’interno della propria testa. Non avrà bisogno di dogmi e la sua fede sarà in se stesso, perché comprenderà che il Tutto si trova nella sua interiorità e saprà di essere un microcosmo, sacerdote di se stesso che opera nel “tempio vivente”, ossia il proprio corpo, sede del Regno di Dio e della Luce ineffabile.

Uomo avvisato, mezzo salvato!
Adesso che il “puzzle” della Conoscenza si sta ricomponendo, queste mie informazioni-provocazioni vi invitano a pensare, a ragionare e ad eliminare tutto quello che a mo’ di zavorre vi tiene fermi, bloccati come mosche in una ragnatela dove il ragno, senza che ve ne accorgiate, vi succhia le vostre preziose energie vitali. Allo stesso modo, le organizzazioni religiose, sportive, politiche ecc. vi tengono allacciati alle loro reti e, di conseguenza, senza che ve ne rendiate conto vi prosciugano energeticamente. L’uomo, ignaro di questa “magia nera” cui viene sottoposto, scaricato del suo capitale psichico-animico, si addormenta ancora più profondamente. Avete mai sentito parlare di “egregora”? Bene! Se fate parte di qualcuna di queste organizzazioni vampiresche, siete legati a delle egregore in quanto soci, aderenti, credenti, simpatizzanti e queste istituzioni, gruppi che sostenete, attingono energia da voi come da una batteria; voi alimentate senza consapevolezza la rete generale di queste organizzazioni.
Se vi chiedono di pregare, fatelo per voi stessi guardandovi allo specchio: non invocate santi, né madonne, perché si tratta proprio di portali diretti alla rete generale di alcune di queste potenti organizzazioni. L’uomo è un dio dormiente e la sua energia è potentissima; dunque usatela per voi, per la vostra famiglia, per i vostri figli. Amatevi come dei, ma siate indipendenti, distaccati, liberi di fare o di non fare; siate voi a decidere e non permettete mai che qualcun altro lo faccia al posto vostro.

L’uomo acquariano
Ecco che si prospetta l’uomo del futuro, libero, con una coscienza decisionale, senza timori. Il peccato non esiste e tanto meno l’inferno con i suoi demoni cornuti: queste strutture mentali facevano parte dell’era dei Pesci; adesso non risuonano più, sono esaurite, finite, e non fanno più paura. L’uomo acquariano si riconoscerà “fratello tra i fratelli” e con tutta sicurezza il mondo migliorerà come conseguenza logica e il futuro aprirà i suoi cancelli alla nuova Età dell’Oro! Questo nuovo essere sarà creativo, operativo, uomo trasformato, sublimato, trasmutato da se stesso; entrerà così a far parte di un “concerto planetario” diventando finalmente a tutti gli effetti Uomo Universale.

Scopri di più su http://www.visionealchemica.com/considerazioni-sulluomola-dualita-la-fine-dei-tempi-lera-acquariana/#UImeg31e3l0cg7oD.99

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...