Vaccinati a morte

Era  La Repubblica a portare avanti l’inchiesta “Vaccinati a morte”, un allarme sulle conseguenze della pratica di vaccinare tanto e con urgenza i militari.
Numerosi studi scientifici, riferiva La Repubblica, dimostravano che, arrivati a cinque vaccini somministrati nello stesso periodo, il sistema immunitario va in tilt e le difese si abbassano di oltre il 70 per cento.
Ad essersi ammalati in questo modo sarebbero stati oltre tremila i giovani sottoposti a troppe vaccinazioni in poco tempo e poi mandati in giro con le difese immunitarie menomate.  “L’allarme del Cocer: ‘Troppi vaccini e protocolli inapplicati’”

La Commissione d’inchiesta del Senato aveva individuato: le vaccinazioni fatte con tempi, modalità e controlli sbagliati.
La dottoressa Ferrazin (Aifa) precisava “Vaccini equivalenti per civili e militari”
INCRMINAZIONE PER DISOBBEDIENZA –  se sei militare a queste vaccinazioni non puoi opporti o rischi di essere incriminato per insubordinazione.
L’ attenzione si sposta oggi sui nostri figli e domani su tutti noi
Militari: morti sospette, il medico: “La causa è nei vaccini”

Risultati immagini per Massimo Montinari,

‘Molti militari ammalatisi – ha spiegato Massimo Montinari – non sono mai andati in missione e si sono ammalati anche dopo il periodo di ferma breve. La correlazione che ho trovato non è dunque con l’esposizione ambientale all’uranio impoverito”
‘Firenze, 23 marzo 2011 – Massimo Montinari, dirigente dell’ufficio sanitario del VII reparto della Polizia mobile di Firenze, ritiene che alla base delle neoplasie sviluppate da molti militari non ci sarebbe l’esposizione all’uranio impoverito ma i vaccini, o meglio, ”le loro modalità di somministrazione, il mancato controllo dell’assetto immunitario di chi li riceve e alcune sostanze cancerogene usate come eccipienti’‘. La tesi è stata esposta nel corso di un’audizione presso la commissione d’inchiesta sull’Uranio impoverito del Senato.
 ”Molti militari ammalatisi – ha spiegato – non sono mai andati in missione e si sono ammalati anche dopo il periodo di ferma breve. La correlazione che ho trovato non è dunque con l’esposizione ambientale all’uranio impoverito. Se fosse questa la causa, servirebbe un’esposizione duratura o all’uranio impoverito o alle polveri contaminate dalle radiazioni di uranio che i militari non hanno avuto”. Il nesso e’ invece con ”la vaccinoprofilassi cui vengono sottoposti periodicamente i militari, spesso inutilmente, senza controlli, senza verificare le loro condizioni cliniche e se gia’ immunizzati, e con alcune sostanze usate per la somministrazione del vaccino, che hanno un effetto cancerogeno”.
 Montinari si è riferito in particolare a un vaccino anti-tifico, il Vivotif (messo fuori commercio qualche anno fa), le cui capsule contengono sostanze canceregone. ”Si tratta di dell’etilenglicole, il dibutilftlato e il dietilftalato, idrocarburi e ftalati usati anche in vernici, inchiostri, fibre di vetro, sistemi di refrigerazione, che sono molto tossici per l’organismo – ha continuato – e tra gli altri effetti hanno tumori e sterilita’. Non e’ dunque il vaccino a essere cancerogeno, ma la capsula con cui questo e’ preparato”.
Un altro fattore di rischio è rappresentato dai metalli contenuti nei vaccini, come ”mercurio e alluminio – ha concluso – usati come eccipienti, che alterano la frequenza delle cellule e danneggiano il sistema immunitario.   FONTE http://www.lanazione.it/firenze/cronaca/2011/03/23/478684-militari_morti_sospette_medico_causa_vaccini.shtml

… E’ la sentenza del Tar del Friuli Venezia Giulia che impone al ministero della Difesa di riesaminare la richiesta fatta (e prima rigettata) di considerare una “vittima del dovere” suo figlio Francesco Rinaldelli, morto a 20 anni per un cancro dopo una serie di vaccini troppo numerosi e ravvicinati.
Ma non è tutto, perché negli stessi giorni la Corte d’appello di Lecce ha condannato il ministero della Salute in appello a risarcire la famiglia di Fabio, anche lui militare morto per leucemia dopo un bombardamento di vaccini. Fabio si è spento nel 2002, Francesco nel 2008. Da quel momento è iniziata una battaglia legale infinita per veder riconosciute le responsabilità di chi ha causato a loro e ad almeno altri 2800 ragazzi un abbassamento delle difese immunitarie da risultare letale…. Vedi http://www.repubblica.it/cronaca/2014/06/24/news/condanne_vaccini_mortali-89886186/?ref=HREC1-13
Il progetto Signum 
Era uno studio nato per cercare di capire se alcune malattie dei militari andati in Iraq fossero riconducibili all’uranio impoverito ma videro che la presenza di questo era quasi impercettibile.
Invece si aprì una nuova traccia: si scoprì che dopo 5 vaccinazioni a volte si sviluppavano ossidazioni cellulari che portavano a tumori.
Signum era un progetto grande, coinvolgeva quattro università, stava arrivando a conclusioni scientificamente importanti ma ad un tratto, di punto in bianco è stato accantonato …VEDI http://www.repubblica.it/cronaca/2014/06/24/news/condanne_vaccini_mortali-89886186/?ref=HREC1-13

Vaccini mortali ai militari – sindrome senza balcani

Vaccini mortali ai militari – sindrome senza balcani, era il titolo di una inchiesta di Maurizio Torrealta. La qualità del filmato purtroppo non è buona, ma la qualità del contenuto giustifica la segnalazione.

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

fonte http://www.nogeoingegneria.com/librifilms/vaccinati-a-morte/

Tratto da: complottisti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...