Prove

Prima di nascere ci prefissiamo degli obbiettivi per crescere come anima e per far crescere la coscienza collettiva che comprende le anime di tutte le forme viventi di questo pianeta o oltre. Arriviamo al mondo completamente ignari di questi obiettivi ma una voce, sempre presente, cerca di comunicare con noi, anche attraverso coincidenze ed eventi bizzarri, per ricordarci di seguire la nostra strada. Dobbiamo ascoltarla e assecondarla, altrimenti farà qualunque cosa per richiamare l’attenzione. Più il compito che ci eravammo prefissati era importante per noi e più eravamo determinati nel portarlo a termine, maggiori e più frequenti saranno gli avvertimenti che si verificheranno nelle nostre vite per riportarci in carreggiata; fino ad un punto in cui la nostra anima sarà talmente determinata a farsi ascoltare da portare eventi anche drammatici nelle nostre vite. Uno dei tentativi più ecatanti che possono verificarsi in questa direzione è la “Notte oscura dell’anima”: una serie di accadimenti che possono avere luogo in un arco temporare che può andare da pochi giorni a mesi fino, a volte,  anche ad anni se continuiamo a non comprendere il messaggio che è in serbo per noi. Sono colpi duri, devastanti, finalizzati a portarci via tutto ciò su cui abbiamo fissato la nostra esistenza e tutte le nostre credenze. Può toglierci gli affetti, la casa, il lavoro, gli amici, lasciarci completamente soli a guardare il cielo e chiederci “Perché; perché a me? Cosa ho fatto di sbagliato?”. La Notte oscura dell’anima ti spezza le gambe, ti getta a terra e ti colpisce quando provi a rialzarti, ti priva di qualunque appiglio ad eccezione di uno: la fede. Sarà allora che, soli e spossati, privati di qualunque risorsa ci ricordiamo di essere parte di qualcosa di più grande e che questo mondo materiale non è tutto quello che esiste. A quel punto capiamo che la fede è l’unica forza che può aiutare a rialzarci. Capiamo che tutto quello che ci sta succedendo è stato scelto da noi per riportarci ad abbracciare il destino che, come anima, avevamo scelto prima di incarnarci in questa realtà. Quando capiamo che tutto quello che ci è successo ha un significato ed impariamo la lezione, tutto è più facile, la vita scorre in discesa e cominciano a verificarsi alcuni piccoli miracoli che ci lasciano letteralmente a bocca aperta e servono a farci capire che non siamo mai soli. Quando comprendiamo questo siamo pervasi da una gioia immensa, completa, la forza che solo l’amore di Dio può darti. A quel punto starà a noi non farci distrarre dalla seduzione materiale o dallo sconforto delle delusioni, sempre in agguato per via del fattore tempo che può rendere tenue la nostra fede  ed estremamente demotivante e, per questo difficile, il nostro compito.

Questo, in sintesi, quello che si è verificato più volte nella mia vita ma, con maggiore drammaticità in questo ultimo mese. Vorrei sinceramente poter descrivere nei particolari alcuni eventi, assolutamente sbalorditivi, che si sono verificati e che mi hanno spinto a rafforzare la mia fede fino a darmi la forza per andare avanti ma, purtroppo, persone direttamente coinvolte è bene che non sappiamo, almeno ora. La vita è sbalorditiva non dobbiamo mai smettere di osservarla, di trarre significato da qualunque avvenimento e di provare gratitudine per essa.

Ora proviamo a rialzarci.

Nicola.

Annunci

14 pensieri su “Prove

  1. questa è la mia cronologia: 1992 divorzio; 1993 sfratto; 1994 malattia e morte di mia madre; 1995 depressione; 1996 cancro ed è da qui che inizia la mia rinascita. Perciò Nicola hai tutta la mia solidarietà e si è la fede e la consapevolezza che tutto ciò che è accaduto e che accade è scelto da me per evolvere!

    Mi piace

  2. Tutto cio che ci succede nella vita è un percorso programmato da noi stessi, alle volte ci buttiamo a capofitto in esperienze sapendo bene le conseguenze, nonostante ciò, ci infiliamo dentro in certe situazioni a causa di un percorso animico predisposto, dobbiamo sperimentare alcune cose in questa vita, per il nostro progresso animico.
    Tutto è perfetto, qui veniamo per imparare ad amare noi stessi e gli altri, alla fine facciamo ritorno a casa. Un caro saluto Nicola, che la tua esperienza ti sia proficua, qualunque essa sia.

    Mi piace

  3. @Nicola,

    quello che scrivi è l’ ESSENZA vera del VIVERE TERRESTRE o se preferisci del QUI & ORA, sappi che ognuno di Noi ha un compito da “svolgere” o individuale o collettivo entrambi finalizzati però ad EVOLVERE cioè prendere COSCIENZA di “chi siamo veramente” !!!! AUGURI, AUGURI, AUGURI.

    BUONA
    VITA

    SDEI

    Mi piace

  4. Quello che dici è sempre così…il sentiero si dipana innanzi a noi e dobbiamo necessariamente proseguire indipendentemente da cosa si para innanzi a noi lungo il cammino. Verso il Risveglio, la Consapevolezza, la Chiarezza e la progressiva eliminazione di tutti i veli che avvolgono il nostro Essere

    Mi piace

  5. Grazie Nicola, a volte è così difficile essere nella fede. Il mondo non ti aiuta anzi ti sbatte a terra. Ma poi ne parli con Dio e tutto si annulla e puoi ricominciare con la sua forza e il suo amore ❤️ 🙏

    Mi piace

  6. W O O W!!! Che pensiero stupendo!
    Questo post é essenziale e totale allo stesso tempo. Hai davvero fatto centro e le tue parole suonano immensamente bene.
    Ti sono vicino in questo momento oscuro, ma allo stesso momento tu sei vicino a me e a noi che ti leggiamo, perché queste parole servono a chi sta passando un momento travagliato o a chi, dopo una “notte buia dell’anima” ha già colto questo significato.
    La perla sta davvero nella fede. Piú scende l’oscurità e piú é difficile trovarla, anche se quella é la soluzione. Ed i piccoli miracoli avvengono. A volte anche grandi.
    Come cavolo é vero quello che hai scritto.
    Vedo che in questo post hai il focus giusto, mantienilo stretto stretto.
    Ciao Nicola.

    Mi piace

  7. Caro Nicola, i disillusi sono stati molti, perchè l’inganno era stato ben preparato, a volte, e a volte era frutto di paccottiglia new age. Anche molti rinomati “canali” di comunicazione sono falsi, e in tanti c’erano caduti e altri vogliono credere ancora. Quando apri gli occhi per bene il quadro è devastante, e ti ritrovi solo, senza più appigli esterni, e lì cominci a capire che gli unici appigli sono e saranno sempre solo dentro di te. Hanno voluto farti credere che il salvatore sarebbe arrivato dall’esterno, per farti restare lì ad aspettare. Poi scopri che nessuno arriverà a salvarti, e devi solo riscoprire il tuo potere e la tua divinità. Questo è quello che volevano impedirti di vedere, da sempre!
    Tu hai riscoperto la fede, e questa è una buona cosa, perchè il dio in te può iniziare a fare miracoli!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...