La politica del terrore di Bill Gates per spingere nuovi vaccini che avvelenano i bambini (e aiutano a raggiungere gli obiettivi di depopolamento)

img_0329
DI DANIEL BARKER

Natural News

Per il miliardario globalista Bill Gates, diventare l’uomo più ricco del mondo non era abbastanza. Dopo aver accumulato la sua immensa fortuna, Gates ha fondato una serie di programmi di ricerca scientifica attraverso la Fondazione Bill&Melinda Gates, molti dei quali sono dedicati alla promozione di vaccini in tutto il mondo.

Il suo ultimo progetto, il CEPI (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations), un’organizzazione la cui missione è “bloccare epidemie future sviluppando nuovi vaccini per un mondo più sicuro”, è stato svelato da Gates al World Economic Forum di Davos, Svizzera, il mese scorso.

Il CEPI è stato creato dalla Bill & Melinda Gates Foundation, con il supporto del World Economic Forum, della fondazione Wellcome Trust per la ricerca biomedica e dei governi della Norvegia e dell’India. Con uno stanziamento iniziale di 460 milioni e altre centinaia di milioni promessi nel corso dei prossimi cinque anni, il CEPI mira a creare “una partnership innovativa tra pubblico, privato, filantropico e organizzazioni civili”.

Lo scopo principale della coalizione sembra essere lo sviluppo di nuovi vaccini che possano essere approvati rapidamente per l’uso umano, una strategia che Gates reputa necessaria per fronteggiare una grave pandemia globale in un mondo “tragicamente impreparato”. Ha aggiunto che i vaccini potrebbero costituire la nostra unica speranza in caso di attacco bioterroristico, uno scenario la cui probabilità è difficile prevedere, ha ammesso, ma che potrebbe comunque avere conseguenze “enormi”.

“L’idea è di utilizzare un modo nuovo di creare i vaccini, che ci consenta di sviluppare un nuovo vaccino in meno di un anno, i vaccini a DNA/RNA”, ha riferito Gates a CBS News.

“Attualmente servono anni per creare un vaccino nuovo”, ha detto. “Ma l’idea scientifica di queste nuove piattaforme potrebbe cambiare radicalmente la situazione in modo che molti dei passi necessari siano già pronti – la fabbricazione, l’interpretazione delle normative. E così basterebbe inserire alcune informazioni e completare qualche rapido profilo di sicurezza per poter incominciare la produzione in tempi brevissimi.”

Tutto questo sembra bello finché non vieni a sapere per caso qualcosa sulle idee di Bill Gates a proposito di depopolamento e su come queste siano associate proprio ai vaccini. (Leggi notizie sul depopolamento su Depopulation.news.)

In una presentazione TED del 2010, Gates parla della necessità– secondo lui – di strategie che possano aiutare a ridurre la popolazione globale. Incredibilmente, cita proprio i vaccini fra gli strumenti che possono essere utilizzati per contribuire a raggiungere quest’obiettivo.

Ecco le sue parole testuali:

“Il mondo oggi ospita 6,8 miliardi di persone … e va verso i 9 miliardi. Ora se riusciamo a fare un buon lavoro con i nuovi vaccini, assistenza sanitaria e salute riproduttiva, potremmo abbassare quel numero di un 10 o forse 15 per cento.”

Quindi come i vaccini esattamente aiuterebbero a ridurre la popolazione? Non dovrebbero salvare vite?

Ok, questa è la domanda da 460 milioni di dollari. Bill non ha mai spiegato in pubblico come i vaccini riducono le popolazioni, ma quelli di noi che non hanno ancora avuto il lavaggio del cervello da tutta la propaganda pro-vaccino sanno bene che si possono creare dei vaccini capaci di sterilizzare le persone (fra le altre cose). Non è necessario uccidere proprio le persone così, basta evitare che facciano figli.

E, naturalmente, un eventuale attacco bioterroristico – “false flag” o meno – fornirebbe il pretesto all’industria vaccinale per poter fare tutto ciò che vuole. In pratica è già così, visto che l’industria dei vaccini virtualmente controlla tutte le agenzie responsabili della regolamentazione delle sue attività.

Perciò non siate sorpresi quando la prossima epidemia o minaccia terroristica fabbricata a tavolino inaugurerà l’inizio di una nuova era nella quale i vaccini (sicuramente obbligatori) saranno sviluppati e commercializzati al pubblico senza adeguati test o studi di sicurezza. Questo si armonizza perfettamente con la prospettiva di depopolamento di Bill, o no?

Forse Bill stava alludendo al fatto che qualcosa di grosso sta effettivamente per succedere, oppure era solo politica del terrore per spingere la sua agenda vaccinale?

Potremmo scoprirlo molto presto…

Daniel Barker

Fonte: http://www.naturalnews.com

Scelto e tradotto per http://www.comedonchisciotte. org a cura di EMANUELA LORENZI

Altre notizie sulla falsa scienza degli spacciatori di vaccini su FakeScience.news.

Fonti:

IFLScience.com

CBSNews.com

CEPI.net

Truthwiki.org

NaturalNews.com

CNBC.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...