Germania ha paura, rimpatria oro in tutta fretta. Il piano per salvarsi

img_0322Di: Laura Naka Antonelli
La Germania si prepara evidentemente ad affrontare un periodo molto difficile. E con essa, chissà quanti altri paesi. La prova del nove, stando a un articolo di Reuters, è rappresentata dalla velocità con cui la Bundesbank sta rimpatriando le varie riserve di oro depositate a New York e Parigi.

Il motivo principale sarebbe rappresentato dalle nuove crisi che stanno affliggendo l’euro, e la debolezza economica di un’area, l’Eurozona che arranca in una fase di debolezza che si trascina ormai da dieci anni, complici anche i problemi dell’Italia.

Le riserve di oro della Germania vennero depositate nei forzieri stranieri al culmine della Guerra Fredda, per proteggerle il più possibile dalle grinfie di Mosca.

La quantità è di 3.378 tonnellate, valutata 120 miliardi di euro. Una ricchezza che è diventata il simbolo della forza e della solidità dell’economia tedesca.

Ma in vista prima delle elezioni francesi, probabilmente poi anche di quelle italiane, e sicuramente di quelle tedesche e, in un contesto in cui in Europa serpeggia sempre più il rifiuto dell’euro, Berlino ha deciso evidentemente di riprendersi il suo oro: sono stati gli stessi tedeschi, d’altronde, a mostrare sempre più irritazione sul fatto che le riserve fossero all’estero.

Rimpatrio oro: preparativi per lancio nuovo marco?

Secondo indiscrezioni riportate da Reuters è anche possibile che tutto faccia parte di un piano: il piano di Berlino di reimpossessarsi di tutte quelle riserve per utilizzarle come garanzia di un nuovo marco che verrebbe emesso, nel caso di rottura dell’Eurozona.

Dopo aver già rimpatriato 583 tonnellate da New York e Parigi, la Bundesbank che la metà del suo oro si trovi a Francoforte entro la fine del 2017, dunque tre anni prima della scadenza che era stata fissata al 2020.

Il resto dovrebbe essere spartito tra la Federal Reserve Bank di New York e la Bank of England. Così il membro del consiglio della Bundesbank, Carl Ludwig Thiele, ha detto nel corso di una conferenza:

“Ci stiamo confrontando molto con il presidente americano Donald Trump, riguardo alle implicazioni sulla politica monetaria, sulla macroeconomia, etc..ma noi abbiamo fiducia nella banca centrale degli Usa”. E ancora: “Trump non ha alimentato nessuna discussione sui forzieri di New York“.

leggi art. completo: wallstreetitalia

Annunci

2 pensieri su “Germania ha paura, rimpatria oro in tutta fretta. Il piano per salvarsi

  1. Alla fin fine cio’ che conta,dal punto di vista economico è l’oro,il vero bene reale.Se lo fa la Germania,perchè l’Italia, che ne dovrebbe avere un buon quantitativo, non segue l’esempio?Che cosa sanno gli economisti tedeschi che i nostri Padoan e c. non sanno?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...