Trump affossa il TPP. Il POTUS firma per uscire dal Trattato di Libero Scambio

Trump finora sta mantenendo tutte le promesse. Farà lo stesso anche per quanto riguarda la Russia? Intanto, il presidente americano passa a Putin le coordinate delle basi dell’ISIS

Il Presidente Donald Trump ha firmato tre decreti, uccidendo il Trans-Pacific Partnership, meglio noto per l’acronimo TPP, “cugino” del famigerato TTIP, la sua versione euro-americana.170120195839-03-trump-signs-exec-orders-super-169

L’accordo – pensato espressamente per escludere la Cina dal grosso del commercio mondiale – aveva come scopo immediato l’abbattimento delle barriere doganali tra le nazioni, 12 in tutto, che rappresentano circa il 40% della produzione economica mondiale. Dell’accordo fanno parte, fra gli altri, il Giappone, il Canada, il Brunei, e gli USA, che adesso si ritirano. La Cina, ovviamente, non fu nemmeno coinvolta nelle trattative.

Da sempre bersaglio degli strali di Trump durante la campagna elettorale, il POTUS ha mantenuto in fretta le proprie promesse.

Il Trattato si sarebbe rivelato rovinoso (anche) per i lavoratori americani, uccidendo la produzione, a causa dell’invasione di prodotti a basso costo.

Trump ha detto di voler incentivare, tramite detassazione e snellimento burocratico, la produzione nazionale, con un occhio di riguardo al ceto medio e alle aziende.

Trump ha anche imposto il blocco delle assunzioni di dipendenti federali, cioè dipendenti non delle amministrazioni dei singoli stati, ma del potere centrale. Blocco dal quale sono esentati i militari.

Intanto, Trump fa passare a Putin le coordinate delle basi dell’ISIS, e così i bombardieri russi hanno potuto colpire con maggiore precisione, distruggendo diversi obiettivi dei terroristi in Siria.

L’uscita dal TPP, e l’affossamento del TTIP, sono colpi poderosi alla globalizzazione. Intanto, nelle strade, i “no-global” rovesciano i cassonetti per protestare contro Trump.

Massimiliano Greco

fonte: opinione-pubblica

Annunci

4 pensieri su “Trump affossa il TPP. Il POTUS firma per uscire dal Trattato di Libero Scambio

    • …concordo, il tpp non sarebbe passato in molti paesi d´europa comunque aveva fatto insorgere troppi politici, specialmente in Germania dove vivo e dove si sono svolte manifestazioni di massa. Invece oggi ha firmato a favore dell´oleodotto in Dakota, una cosa sacrosanta e giusta avrebbe potuto fare per i veri abitanti “americani” , invece come da copione ha mantenuto i suoi interessi d´affari sporchi. Il mio pensiero e il mio cuore e´ vicino a loro, veri custodi della terra…un presidente indiano sarebbe giustizia su questa terra.

      Mi piace

  1. @Gentili & attenti LETTORI,

    credo & spero che abbiamo capito TUTTI che la “grande & democratica” nazione USA in realtà è “governata” dal DIO denaro quindi “democratici & repubblicani” SONO le 2 facce della stessa medaglia come QUI da NOI il PD & il PDL=”burattini” del Sistema & Potere GLOBALE, ora TRUMP stà pagando le cambiali ai “POTERI forti” che l’ hanno fatto eleggere come avrebbe fatto del resto ancora peggio HILLARY favorendo i pressuposti per la IIIa “guerra mondiale” se NON è “ZUPPA” è “pan bagnato” !!!!

    LUNGA VITA & PACE ai miei AVI & FRATELLI NATIVI AMERICANI, “NO’ all’ oleodotto sulle TERRE SACRE”

    HASTA SIEMPRE

    SDEI/CERVO BIANCO

    Mi piace

  2. io credo anche che tutto quello che sta facendo ora Trump faccia parte di un piano ben organizzato … nulla e´ lasciato al caso… infatti la cosidetta globalizzazione non e´ di fatto fermata dal mancato accordo TPP dal momento che le Banche Centrali dei “potenti” sono gia´ praticamente ovunque sul pianeta… probabilmente loro puntano alla distruzione di molti paesi, come spiega questo signore i cui ragionamenti non fanno una piega…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...