Trump giura sulla Bibbia. Per l’America inizia una nuova era

1484932521-olycom-20170120181117-21913905“Grazie”, dice salutando la folla. I cinque figli di Trump sono riuniti lì vicino, insieme alle massime autorità del Paese e agli ex presidenti Bill Clinton e George W. Bush, con le rispettive mogli. Il primo a prestare giuramento, davanti al presidente della Corte suprema, è il vicepresidente Mike Pence.

“Siamo uniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro Paese – dice Trump nel suo primo discorso da presidente – e ripristinare le promesse per tutto il nostro popolo. Insieme determineremo il corso dell’America e del mondo per molti, molti anni nel futuro. Affronteremo sfide, ci confronteremo tra noi, ma porteremo a casa risultati”. In questi anni, prosegue, “l’establishment ha protetto se stesso, ma non i cittadini del nostro Paese”.

“Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è diventato di nuovo governante. Gli uomini e le donne dimenticati del nostro Paese non lo saranno più. Tutti adesso vi ascoltano”.

“Gli americani – prosegue il presidente – vogliono le scuole per i figli, sicurezza per il quartiere e lavoro per se stessi. Queste sono richieste giuste e ragionevoli da parte di persone giuste”. Poi rivolge un pensiero a chi soffre: “Per troppo cittadini c’è una realtà differente, madri e figli che lottano per arrivare a fine mese, aziende arrugginite come pietre tombali, un sistema di istruzione che spreca soldi e lascia gli studenti senza conoscenza, crimini e bande e droga che pertano via le vite ma questi problemi si fermano qui, ora”.

Leggi art. completo: ilgiornale

 

Annunci

2 pensieri su “Trump giura sulla Bibbia. Per l’America inizia una nuova era

  1. Pingback: Trump giura sulla Bibbia. Per l’America inizia una nuova era – giobarblog

  2. “Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è diventato di nuovo governante. Gli uomini e le donne dimenticati del nostro Paese non lo saranno più. Tutti adesso vi ascoltano”.

    Il popolo è diventato di nuovo governante, basta che sia formato da bianchi, maschi e, preferibilmente banchieri e petrolieri…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...