Obama teme che, Trump preso dall’impeto, dichiari George Soros una minaccia per la Sicurezza Nazionale

 

Una splendida Relazione del Ministero degli Affari Esteri ( MoFA )… afferma che il ministro degli Esteri Sergey Lavrov , ieri, ha rifiutato la “richiesta urgente” del dimissionario  ambasciatore americano John Tefft, mentre subentra l’amministrazione Trump, il Servizio di Sicurezza Federale ( FSB ) rifiuta di girare i file storici relativi al miliardario UngroAmericano  George Soros (il 19° uomo più ricco del mondo che vale 24.900.000.000 $ ), il regime Obama teme che il  presidente eletto Donald Trump denunci l’ex collaboratore nazista come a una ” minaccia per la sicurezza  nazionale degli Stati Uniti” il quale avrebbe causato” l’inutile caos ” interno con le ” contestazioni politiche americane “.

Secondo questo rapporto, lo scorso Venerdì (6 gennaio), il ministro Lavrov ha ricevuto una richiesta formale diplomatica da parte del team di transizione di Trump ( Great Again ) ove si chiede che sia fornito ” qualsiasi   file” e documentazione  investigativa corrente in possesso del FSB relativa alla seconda guerra mondiale “, sulle azioni e le attività ” di George Soros, e citano che la loro autorità legale negli Stati Uniti inviarono questa richiesta il 6 marzo 2014 dall’ordine esecutivo (che ha la l’autorità legale ) firmata dal presidente Barack Obama intitolato Blocco delle proprietà di alcune persone che contribuiscono alla situazione in Ucraina e che, in parte, dice:

” Io, Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti d’America, constato le azioni e le politiche delle persone che minano i processi democratici e le istituzioni in Ucraina; che minacciano la sua pace, la sicurezza, la stabilità, la sovranità e l’integrità territoriale; e contribuiscono alla appropriazione indebita dei suoi beni, costituiscono un pericolo insolito e straordinario per la sicurezza nazionale e la politica estera degli Stati Uniti, e dichiaro un’emergenza nazionale affrontare questa minaccia . “

Nel sostenere documenti allegati a questa richiesta diplomatica, , la transizione della squadra Trump afferma che 25 giorni dopo la firma di questo ordine esecutivo del presidente Obama, il 31 marzo 2014, i dispacci diplomatici USA mostrano che Soros ha realmente lavorato a ” minare i processi e le istituzioni in Ucraina ” diventando, infatti, il sovrano de facto di questa nazione -e che in un incontro con l’ambasciatore americano in Ucraina Geoffrey Pyatt,” ha posto le basi per la guerra “, con la sua affermazione che il” piano di federalizzazione di Putin , Merkel e Obama si tradurrebbe per la Russia di guadagnare l’influenza e il controllo di fatto sulle regioni orientali in Ucraina . ”

Il piano di federalizzazione (simile agli Stati Uniti d’America) per l’Ucraina sostenuta dal Presidente Putin, il Cancelliere Merkel e il presidente Obama,  avrebbe creato una transizione pacifica del potere in questa nazione, ma a causa di un intervento illegale di Soros ha, invece,  portato a conflitti di massa e spargimento di sangue che sono costati la vita di circa 9.600 uomini, donne e bambini .

Per saperne di più? Clicca QUI .

Per quanto riguarda il motivo per cui lo stesso presidente Obama non ha addebitato a Soros come minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, dopo aver gravemente violato questo ordine esecutivo, spiega la relazione , era dovuto al fatto che Soros ha inondato il Partito Democratico di Obama e Hillary Clinton con $ 100 milioni in donazioni -e  ha trasformato questo partito politico, una volta rispettato e conosciuto come ” Il partito di Jefferson ” in quello che oggi è conosciuto come, ” Il partito di Soros “,  che ha, di fatto, distrutto .

A partire dal 2004, continua il rapporto, Soros ha iniziato la sua acquisizione del PD e facendolo andare in guerra contro la volontà del popolo americano e la  democrazia dichiarando che ” è il tema centrale della mia vita ” e ” una questione di vita o di morte ” e giurando che sarebbe diventato povero se significava dover sconfiggere il presidente degli Stati Uniti -ma i cui sforzi si sono conclusi con una sconfitta, sia per lui che il PD in sé, e ha trasformato la sinistra liberale in una organizzazione politica comunista .

Entrando in queste ultime elezioni presidenziali  USA del 2016, rileva inoltre la relazione, Soros ha raddoppiato i suoi sforzi nel distruggere gli Stati Uniti  divenendo il più grande donatore e burattinaio di Hillary Clinton-ma come nel 2004, il popolo americano ha respinto la sua visione globalista ” di società aperta “la svolta ,  è stata data da Donald Trump che è divenuto il nuovo leader.

Con la sconfitta del suo burattino Hillary Clinton, però, e il suo partito democratico comunista ora interamente di proprietà perde tutto il potere , esperti del MOFA dicono che, Soros ora ha trasformato tutta la sua forza finanziaria contro il presidente eletto Trump dicendo che ” la democrazia è ora in crisi “, perché il popolo americano ha ” eletto un artista della truffa e aspirante dittatore come suo presidente », e ha, allo stesso modo, la scorsa settimana dichiarato un’altra guerra contro tutte le nazioni cristiane promettendo di far cadere tutte le leggi a favore della vita (anti aborto) in ogni paese cattolico in tutto il mondo .

Avendo sviluppato una reputazione inquietante da avido miliardario nel primi anni del 1990, quando da solo ha causato una crisi economica in Inghilterra scommettendo contro la sterlina inglese ( Mercoledì nero ) guadagnando più di un miliardo di dollari a spese del popolo britannico ed economia, un addendum FSB a questo rapporto afferma, Soros è stato in precedenza chiamato dal 60 Minutes News Program come ” misterioso ” -e che in questa intervista con il giornalista statunitense Steve Croft ha allegramente ammesso che nel 1944, al culmine della seconda guerra mondiale , è stato l’anno più felice della sua vita, quando ha fatto la sua fortuna con la confisca di proprietà di ebrei inviati dai nazisti nei campi di concentramento dove sono stati martoriati.

Steve Kroft: La mia interpretazione è quella che ne sei uscito con questa protezione dei tuoi che hanno giurato che eri un suo figlioccio adottato.

George Soros: Sì. Sì.

Steve Kroft: Uscì, infatti, che ha contribuito nella confisca dei beni dei tuoi compagni ebrei, amici e vicini di casa.

George Soros: Sì. Giusto. Sì.

Steve Kroft: Voglio dire, che suona come una esperienza che avrebbe inviato un sacco di persone sul divano dello psichiatra per molti, molti anni,. È stato difficile?

George Soros: No, per niente. Niente affatto, piuttosto mi sono divertito.
Steve Kroft: Nessun senso di colpa?

George Soros: No, solo sensazioni di potere assoluto.

Il mondo di Soros ora ” cade a pezzi intorno a lui “, esperti MOFA dicono, che ora ha puntato il dito contro il Presidente Putin come spauracchio nella speranza di allontanare l’attenzione dai suoi numerosi crimini, mentre viene sostenuto dal senatore repubblicano John McCain (che Soros ha finanziato nel 2001 ), il senatore repubblicano Lindsey Graham (che Soros ha a lungo finanziato ) e repubblicano Ohio State governatore John Kasich (che Soros ha finanziato a diventare presidente nel caso in cui Hillary Clinton avesse perso ) -tutti questi, insieme a  Soros ha finanziato gli alleati del partito democratico, hanno persuaso che  ” arrivano i russi” la memoria isterica in America è a un livello che non si vedeva dai tempi della guerra fredda.

Soros sta  utilizzando la sua forza finanziaria per corrompere e distruggere il partito repubblicano come ha fatto con il PD, conclude la relazione, l’unico ostacolo ora in piedi a suo modo è il presidente eletto Trump-che anche ora mentre viene aggredito di continuo dal mainstream “Soros-guida le false notizie ” della propaganda mediatica, che non mostra alcun indietreggiamento contro questo mostro nazista che deve distruggere per il bene del mondo, e del suo paese.


Per saperne di più? Clicca QUI .
Tratto da: sadefenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...