Rari Eventi Astronomici nel 2017. Allineamento di 5 pianeti e 7 Comete in arrivo

Il 2017 porta con sé una serie di eventi astronomici rari e affascinanti: avremo l’opportunità di assistere al passaggio di ben 7 comete, ed una di queste potrebbe essere visibile a occhio nudo. “E’ un fenomeno piuttosto raro che in un anno le comete visibili siano così numerose“, ha dichiarato l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Altro raro evento astronomico (e astrologico) che non accadeva da oltre 10 anni, sarà l’allineamento dei pianeti Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno che per un mese dal 20 Gennaio 2017, si troveranno disposti lungo una linea immaginaria, da Sud-Est verso Ovest, scendendo lungo l’orizzonte. La Luna farà da guida nell’osservazione dei cinque pianeti allineati.

Il fenomeno è visibile a occhio nudo

Il fenomeno dell’allineamento dei pianeti sarà nuovamente visibile ad agosto, ma in quel periodo bisognerebbe trovarsi nell’emisfero australe, in quanto in quello boreale sarà difficile osservare bene i pianeti Venere e Mercurio. Altrimenti si dovrà aspettare fino al 2018 per godersi al meglio lo show dell’Universo. Ovviamente il consiglio è di andare a vedere questo raro fenomeno in un luogo lontano da inquinamento luminoso. Alzando la testa in direzione Sud, dalla sera all’alba, si può ammirare un suggestivo allineamento di pianeti.

Risultati immagini per Rare Alignment 2017
Anche nel mese di settembre 2017 ci sarà altro raro allineamento planetario, simile a quello che vedremo da Gennaio a febbraio 2017

7 Comete in arrivo

Come detto sopra, il 2017 porta con sé una serie di eventi astronomici rari e affascinanti. Dopo l’allineamento planetario, avremo l’opportunità di assistere al passaggio di ben 7 comete,  di cui una di queste sarà visibile a occhio nudo. “E’ un fenomeno piuttosto raro che in un anno 7 Comete sono di passaggioo dalle nostre parti. Sono numerose e non ci aspettavamo questo spetacolo“, ha dichiarato l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Iniziamo dalla cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdusakova, che saluta la Terra a intervalli di circa cinque anni e che ha fatto capolino a dicembre, in tempo per festeggiare il nuovo anno: “Questa cometa raggiungerà la massima visibilità in febbraio“, ha spiegato l’esperto. L’11 febbraio verrà infatti a trovarsi alla minima distanza dalla Terra, pari a circa 13 milioni di km.

Risultati immagini per C/2016 U1 U1Neowise
La cometa C/2016 U1 U1Neowise

Puntando un binocolo verso Est poco prima dell’alba, è possibile ammirare C/2016 U1 U1Neowise. Alta nel cielo nelle prime ore del mattino, è ben visibile poi C/20015 V2 Johnson, che si potrà osservare fino alla metà del 2017. Ottima visibilità a febbraio per la cometa 2/P Encke, ben visibile dall’emisfero boreale: è la cometa più rapida mai osservata delle circa 4.000 finora note, e “la più frequente visitatrice“, ha dichiarato Masi. Alla fine di marzo saluterà la Terra 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak che potrebbe “essere visibile addirittura a occhio nudo“, dice l’esperto. Molto bassa sull’orizzonte invece la cometa C/2015 Er61 Pan-Starrs (per vederla, con l’aiuto di un binocolo, bisognerà attendere l’estate). Infine ricordiamo 96/P Machholz, che sfortunatamente non si potrà ammirare dall’Italia in quanto visibile solo dall’emisfero Sud.

di Erika B.

riferimenti: link link

Tratto da: segnidalcielo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...