JUNCKER CONDANNA COME IRRESPONSABILI GLI ELETTORI ITALIANI CHE HANNO VOTATO NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE

Il britannico Express commenta la reazione del presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, alla vittoria del NO nel referendum costituzionale italiano. In una pervicace negazione della realtà, Juncker continua a parlare di irresponsabilità e populismo degli elettori del NO e però confida che alla fine il popolo “si renderà conto” che essere dentro la UE è una buona cosa.
(Di fronte a queste uscite delle istituzioni europee, quale migliore risposta di una distaccata ironia…)

di Rebecca Perring, 06 dicembre 2016

Jean-Claude Juncker ha decretato che gli elettori italiani che hanno votato “NO” al referendum costituzionale sono degli irresponsabili, e si è spinto a mettere in discussione il loro buon senso.

Ma il disperato boss di Bruxelles è ancora aggrappato al sogno del progetto europeo, quando afferma che “la gente si renderà conto che stiamo meglio se stiamo insieme“.

L’eurocrate capo ha fatto una serie di cupe osservazioni a seguito del risultato del referendum italiano, risultato che ha ulteriormente destabilizzato il già pericolante progetto dell’Unione europea.

Il duro verdetto del referendum, che ha portato il primo ministro italiano Matteo Renzi a presentare le dimissioni dopo che l’Italia ha votato contro la sua proposta di riforma costituzionale, si avvia a spianare la strada agli euroscettici del Movimento Cinque Stelle.

La loro ascesa rappresenterebbe una spinta per il paese verso l’uscita dall’eurozona, farebbe crollare l’euro e metterebbe in dubbio tutte le politiche economiche.

Dopo la sconfitta di Renzi, Juncker si è espresso così: “Il risultato italiano è una delusione, c’era la possibilità di rendere il paese efficiente e l’hanno sprecata. Viviamo in tempi pericolosi.”

Alla televisione pubblica olandese NPO ha detto: “Gli elettori del NO, i populisti, pongono dei quesiti ma non danno alcuna vera risposta.”

“A volte pongono le giuste domande, ma non hanno le risposte giuste. I populisti non si assumono responsabilità.”

Le sue accuse sono giunte dopo aver sottolineato come alcuni leader euroscettici siano stati coinvolti nelle trattative per portare la Gran Bretagna fuori dal malridotto blocco europeo.

Ad ogni modo, nonostante i suoi commenti sensazionalisti, il presidente della commissione Ue non ha perso le speranze sul futuro dell’unione, e ha detto che il progetto sopravviverà.

Ha aggiunto: “Credo che alla fine dei conti prevarrà il buon senso europeo. La gente si renderà conto che stiamo meglio se stiamo insieme.”

I commenti di Juncker arrivano dopo che una serie di politici di destra hanno esultato per la decisione dell’Italia e hanno acclamato la vittoria del NO come la fine della crisi della Ue.

Fonte: vocidallestero

Annunci

6 pensieri su “JUNCKER CONDANNA COME IRRESPONSABILI GLI ELETTORI ITALIANI CHE HANNO VOTATO NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE

  1. @Gentili & attenti LETTORI,

    da che pulpito arrivano le PREDICHE da personaggi di scarsa CULTURA politica e asserviti ai POTERI FORTI da SEMPRE & per SEMPRE, basta vedere quale BUONAUSCITA gli stessi hanno riservato al suo predeccessore quel BARROSO diventato strapagato “consulente” di un importante istituto bancario USA;

    quindi il fatto che questa “mezza” figura ci definisca degli “irresponsabili” me ne vanto ancora di più quando mi accusa di ESSERE un POPULISTA, la PAROLA stessa deriva da POPOLO ed IO mi sento un suo Figlio a differenza di quelli come “lui” che politicamente SONO dei N.N. e/o APOLIDI dei senza ETICA !!!!

    MANDI
    da
    SDEI

    Mi piace

  2. Come già scritto questo 2016 numerologicamente rappresenta la fine di un ciclo che dal 1 gennaio 2017 ci porta ad un nuovo ciclo. La fine di questo ciclo abbiamo iniziato a vederla già dalla metà di quest’anno con la Brexit, i problemi politici della Merkel, quelli più ampi della famiglia Clinton fino all’epilogo del referendum
    italiano, probabilmente il pulsante decisivo per porre fine a questa UE di impostazione germanica ed ai loro euroburocati, capaci solo di imporre ed assoggettare le popolazioni come per l’antico Egitto descritto nei testi biblici.
    Il referendum italiano che a prima vista doveva essere solo affare locale, da inizio autunno ha incominciato a suscitare interessi vari: dai diplomatici USA, ai vari esponenti politici europei oltre agli immancabili opinionisti vari, naturalmente mainstream oriented. Ciò che si é visto in tutta la campagna elettorale, uno sperticato sostegno al si per il referendum da parte dei già citati mainstream, ha coinvolto l’intero mondo imprenditoriale e sociale: un vero e proprio totalitarismo culturale che come accaduto in USA é stato praticato anche da “nani e ballerine” e dall’intero jetset. Anche le intimidazioni fatte da organismi esterni all’Italia ed i tentativi di condizionare il voto sono un grave sintomo che che identificano l’Europa e l’Occidente intero nel malato da curare con urgenza prima ancora di andare ad esportare democrazia in altri continenti; ciò che stupisce sempre in queste occasioni dopo il voto é vedere la reazione stizzita dei suddetti soggetti sopra descritti, come se non conoscessero sondaggi o tendenze di voto in vista di elezioni o eventi simili: tutto questo é quanto meno singolare considerando l’apparato di studi e mezzi coinvolti che ancora una volta denota nelle élites una paura profonda nel risveglio di massa che negli ultimi mesi sta accellerando come non mai e che questi apparati tentano di combattere attraverso la diffusione della paura attraverso i media mainstream da loro controllati.
    Ciò che questo referendum lascia in eredità é la manifesta volontà delle persone di auto governarsi e di decidere del proprio futuro invece che essere controllate da gruppi di potere che vorrebbero un umanità
    assoggettata come nell’antichità da poteri che hanno poco di democratico; il risveglio globale nelle coscienze delle persone però, sta delineando il proprio cammino di indipendenza e libertà sostenuti dall’Universo intero, che nessuno gruppo o potere sul pianeta può intralciare perché é oramai irreversibile.
    Così é e così sarà

    Mi piace

  3. @Faber,

    è proprio come scrivi Tu e questo RIS-VEGLIO collettivo è iniziato che si creda o nò il 12/12/2012 e arriverà al culmine se si avvererà la Profezia dei 100 anni di FATIMA il 13/05/2017, vero o falso che sia chi vivrà vedrà quello che è certo che i rapporti di FORZA tra il “mondo oscuro” e quello della LUCE PURA stanno rapidamente cambiando così come le tante PERSONE che prendono CONSAPEVOLEZZA del proprio SE’ !

    SDEI

    Mi piace

    • Esattamente, poi c’é anche un altro elemento molto importante che fa aumentare la massa delle persone consapevoli, e questo elemento della diffusione della consapevolezza non si può più fermare né da chi é progredito nella coscienza nè tanto meno da chi vorrebbe fermarlo. Questo elemento viene chiamato come
      effetto della centesima scimmia: quando una serie di persone acquisiscono certe informazioni, superato un certo numero esse arrivano ad essere disponibili per tutti gli appartenenti a quella specie anche se si trovano molto distanti fisicamente tra di loro.
      Tornando all’argomento, anche non tenendo conto delle informazioni che viaggiano attraverso i media, arrivano comunque proprio perché una così elevata partecipazione al referendum non può non informare il campo di queste informazioni e quindi diffonderle ovunque.
      La preoccupazione degli euroburocrati é autentica, altri in europa seguiranno l’esempio italiano, forse con altre modalità ma con lo stesso spirito col quale gli elettori italiani sono andati a votare.

      Mi piace

  4. L Italia deve riemergere ecco il motivo del no.. credo che non accadrà che volete metterci KO e comandarci a bacchetta come scolari indifesi e umilianti alla infinito..la dovete smettere e spero tanto che noi italiani possiamo riprenderci da questo disastro politico che ci ha fatto vedere il fondo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...