La Deutsche Bank affonda ? E’ questa la vera ragione per cui si è chiesto ai tedeschi di prepararsi ad una crisi nazionale ?

comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-deutsche-bank-bail-in-cris-660x330DI DAISY LUTHER

daisyluther.com

C’è una possibilità molto verosimile che la Deutsche Bank possa fallire.

Se la banca più importante di Germania fallisce l’effetto sull’Europa sarà pesante e non penso che gli Stati Uniti potranno tenersene fuori. L’ondata di shock si trasformerà in uno tsunami attraversando l’Atlantico. Già adesso le difficoltà della banca hanno messo in agitazione il mercato borsistico americano

Angela Merkel ha dichiarato che la Deutsche Bank non otterrà un piano di salvataggio dalla Banca Centrale Europea – che è il prestatore di ultima istanza per le banche europee.

Il ministero della Giustizia statunitense ha recentemente affibbiato una multa di 14 miliardi di dollari alla banca per regolare il saldo di un affare di titoli legati a delle ipoteche (titoli subprime N.d.T.) e la banca non ha intenzione di pagare.

“La Deutsche Bank non ha intenzione di rimborsare queste potenziali rivendicazioni, e comunque non in queste quantità – ha detto la compagnia in un comunicato emesso venerdì mattina a Francoforte. I negoziati sono appena cominciati. La banca si aspetta di arrivare a un risultato simile a quello ottenuto dalle altre banche che sono state altrettanto sanzionate e che si sono accordate per degli importi sensibilmente più bassi.” (Fonte)

Le azioni della Deutsche Bank sono cadute in modo allarmante questa mattina quando si è sparsa la notizia che Merkel non avrebbe sostenuto la Banca.

– Le azioni Deutsche Bank lunedì all’inizio delle contrattazioni sono scese del 6%, fino a 10,67 €, il peggior risultato dal 1992.

– La banca ha perso più del 52% del suo valore da gennaio a oggi e più del 56% durante gli ultimi 12 mesi. Il rendimento di ogni azione è sceso di 6 €.

– Il collasso è stato attivato da un articolo della rivista tedesca Focus, che ha scritto che la Cancelliera Angela Merkel ha escluso qualunque aiuto dello Stato alla banca, per l’anno prossimo.

– Merkel ha anche rifiutato di fornire un appoggio a Deutsche Bank nella sua battaglia giuridica con il Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti. La banca con sede a Francoforte potrebbe essere condannata ad una multa che potrebbe arrivare fino a 14 miliardi di dollari sulle sue attività di titoli appoggiati su ipoteche prima della crisi mondiale del 2008, secondo la rivista. L’articolo dice che Merkel ha esposto chiaramente il suo punto di vista durante i colloqui con l’Amministratore Delegato di Deutsche Bank John Cryan. (Fonte)

La Germania potrebbe prendere in considerazione un bail-in invece di una ricapitalizzazione? E’ questa la ragione per cui i tedeschi sono stati invitati ad immagazzinare cibo e denaro per l’eventualità che una catastrofe colpisca il paese?

Secondo Investopedia:

Un bail-in è il salvataggio di una istituzione finanziaria sull’orlo del fallimento, che fa in modo che i suoi creditori ed i titolari dei depositi subiscano una perdita sui loro capitali. Il bail-in è il contrario di un bail-out che implica il salvataggio di una istituzione finanziaria da parte di soggetti esterni, generalmente i Governi con i soldi dei contribuenti. In regola generale i “bail-out” sono stati molto più frequenti dei bail-in, ma in questi ultimi anni dopo delle massicce ricapitalizzazioni, alcuni governi hanno preteso che d’ora in poi gli investitori e i correntisti della banca si accollino le perdite prima dei contribuenti.

Milioni di tedeschi sono sul punto di vedere i loro soldi rubati dal governo per sostenere la Deutsche Bank?

E’ già capitato in passato. La Banca di Cipro ha prelevato circa il 40% della liquidità dei Depositi per tenere a galla la banca e i correntisti non hanno potuto opporsi. I capitali sono stati congelati e gli sportelli automatici non sono stati riforniti.
E’ questo che sta per capitare ai Tedeschi? Come ho già detto un mese fa:

Quando cominciano i segnali di avvertimento, è già troppo tardi.

Lo abbiamo già visto in passato.

Se avete seguito i disastri degli anni scorsi in giro per il mondo, sapete che poco prima che tutto si verifichi il governo emette un avvertimento a mezza bocca, del tipo “Adesso dovete darvi da fare voi” (“Adesso aggiustatevi” – N.d.T.). Ma in quel momento è già troppo tardi. Quelli che cercano di prepararsi dopo che il governo ha detto loro di farlo si trovano davanti a delle riserve limitate che tutti cercano di accaparrarsi.

E’ capitato in Grecia e in Venezuela recentemente ed è molto facile che siamo sul punto di vedere la storia ripetersi. Sarà la Germania la prossima tessera del domino a cadere, nel collasso del mondo occidentale?

La lezione che possiamo ricavare da qui, è che essere preparati con buon anticipo al disastro è la condotta più saggia. Se vi rifornite di razioni di cibo di emergenza, di acqua, e di altri generi di prima necessità in anticipo sulla massa, lo fate a prezzi più bassi ed avete più scelta. L’estate scorsa il nostro governo ha emesso due messaggi di avvertimento alla popolazione americana perché si preparasse, ma ben poca gente li ha presi sul serio.

Non aspettate che sia troppo tardi.

 

Daisy Luther

Fonte: http://daisyluther.com

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di GIAKKI49

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...