Il Comandante USA aveva parlato via radio con l’ISIS prima dell’attaco su Deir Ezzor

4153L’agenzia russa Sputnik ha segnalato che l’intelligence siriana dispone di una registrazione audio di una conversazione avvenuta tra i terroristi dell’ISIS ed un comandante nordamericano che dirigeva gli attacchi degli aerei della coalizione davanti ai bombardamenti, diretti dagli USA, contro un base dell’Esercito siriano vicino a Deir Ezzor il 17 di Settembre, ha indicato la presidente dell’Assemblea popolare della Siria, lo scorso Lunedì.

“L’Esercito siriano ha intercettato una conversazione tra il comandante nord americano e l’ISIS prima dell’attacco nordamericano a Deir Ezzor”, ha rivelato Hadiya Abbas.

Hadiya Jalaf Abbas, la presidente del Parlamento siriano, ha aggiunto, durante una visita in Iran, che dopo degli attacchi degli aerei della coalizione contro le truppe del Governo siriano, gli USA hanno diretto l’attacco dei terroristi contro l’Esercito siriano.

Quegli attacchi statunitensi sulla montagna di Zardah hanno prodotto la morte di 103 soldati siriani e la montagna era stata immediatamente occupata dall’ISIS dopo il bombardamento aereo, che era durato per più di una ora.
Gli USA hanno presentato le loro scuse al governo siriano dopo gli attacchi, tuttavia “è sicuro che i militari americani hanno sospinto i terroristi ad attaccare le posizioni dell’Esercito siriano”, ha continuato la responsabile siriana citata dal canale Al Mayaden. Questo conferma una informazione trasmessa lo scorso Sabato dal ministro degli Esteri russo, Serguei Lavrov.

Il Parlamento siriano  andrà a rendere pubblici più dettagli su questo tema, ha promesso.
Lo scorso sabato, una settimana dopo la conclusione dell’accordo tra Lavrov e Kerry sulla Siria, quattro aerei della coalizione internazionale anti-ISIS avevano attaccato le posizioni dell’Esercito governativo vicino all’aereoporto di Deir Ezzor.

La parte nordamericana ha qualificato rapidamente questo attacco come “un errore” precisando che gli americani ignoravano che gli attacchi erano diretti contro le truppe governative.

Le autorità siriane ritengono che l’attacco era stato cosciente e premeditato.
Ad una domanda rivoltagli dall’agenzia americana AP, il presidente siriano ha dichiarato che non si può bombardare per una ora una posizione militare e poi pretendere che non si sappia a chi appartiene.

Secondo il Ministero dela Difesa russo, soltanto dopo due avvertenze russe gli aerei della coalizione hanno cessato i loro attacchi. Durante la prima avvertenza il mediatore nordamericano “era assente per un caso”.

Di: Manuel De Silva

Fonte: Al Manar

Tratto da: www.controinformazione.info

Attraverso: sapereeundovere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...