Julian Assange: “1.700 e-mails di Hillary Clinton provano che aveva venduto armi all’ISIS in Siria”

 

Alex Christoforou

Lo scandalo Iran-Contra quasi portato giù Regan al suo secondo secondo mandato. Essenzialmente Oliver North e altri alti funzionari dell’amministrazione di nascosto facilitavano la vendita di armi all’Iran, che era oggetto di un embargo sulle armi.

I funzionari dell’amministrazione Reagan speravano di ottenere il rilascio di diversi ostaggi statunitensi, e poi prendere i proventi della vendita di armi all’Iran, per finanziare i Contras in Nicaragua.

Suona familiare?

Nel secondo mandato di Obama, il segretario di Stato Hillary Clinton ha autorizzato la spedizione di armi di fabbricazione americana al Qatar, un paese in debito con La Fratellanza Musulmana e amichevole per i ribelli libici, nel tentativo di rovesciare il governo libico di Gheddafi, e poi spedire quelle armi in Siria al fine di finanziare al Qaeda e rovesciare Assad in Siria.

Clinton aveva un ruolo di primo piano nell’organizzazione dei cosiddetti “Amici della Siria” (alias Al Qaeda / ISIS) per appoggiare l’insurrezione guidata della CIA per un cambio di regime in Siria.

Sotto giuramento Hillary Clinton ha negato di sapere delle spedizioni di armi durante la testimonianza pubblica all’inizio del 2013 dopo l’attacco terroristico di Bengasi.

In un’intervista a Democracy Now, ‘Julian Assange, fondatore di Wikileaks afferma che 1.700 messaggi di posta elettronica contenuti nella cache di Clinton collegano direttamente Hillary alla Libia alla Siria, e direttamente ad Al Qaeda e all’ISIS.

Via: http://www.democracynow.org/2016/7/25/assange_why_i_created_wikileaks_searchable

Tratto da: theduran.com

Traduzione di Ununiverso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...