Putin: ‘Gli Usa non vogliono pubblicare accordi sulla Siria perché rivelerebbe chi li infrange’

 

Putin: 'Gli Usa non vogliono pubblicare accordi sulla Siria perché rivelerebbe chi li infrange'

In una conferenza stampa rilasciata oggi a Mosca, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia non rivelerà gli accordi sulla situazione in Siria, raggiunti a Ginevra lo scorso 9 settembre, prima che gli Usa non accettino di farlo. “I nostri colleghi americani, sempre e ovunque, sono a favore della chiarezza e della trasparenza. Per me non c’è nulla di sorprendente nel fatto che in questo caso sono molto lontani da questo postulato,” ha dichiarato Putin, spiegando che “queste parole derivano dalle difficoltà con cui gli Stati Uniti si trovano ad affrontare la situazione in Siria”. “Non riescono a separare la parte sana dell’opposizione degli elementi criminali e terroristi”, ha sottolineato il presidente russo.

“Abbiamo l’obiettivo comune di raggiungere la pace in Siria e la lotta contro il terrorismo internazionale”, ha detto Putin, sottolineando che è importante che le due parti siano oneste “e solo in quel caso si può andare avanti nella condivisione dei nostri obiettivi comuni “. “Abbiamo concordato di separare il Fronte al-Nusra dagli altri gruppi”, ha osservato Putin. “Ma per ora ciò che vediamo non è la separazione dei terroristi della parte sana dell’opposizione, ma il tentativo di questi gruppi dell’ di questi gruppi terroristi di riorganizzarsi”, ha proseguito.

Una riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione in Siria prevista per lo scorso

16 settembre è stata annullata per il rifiuto degli Stati Uniti di rendere pubblici i dettagli dell’accordo stipulato con la Russia sul paese arabo. Secondo una fonte della missione USA alle Nazioni Unite, citato da RIA Novosti, il fatto di tenere una riunione del Consiglio sugli accordi avrebbe potuto minare le misure di sicurezza nella consegna di aiuti umanitari. Come affermato dal rappresentante permanente della Russia, Vitali Churkin, “Gli Stati Uniti non sono disposti a condividere il documento con i membri del Consiglio di Sicurezza. Se non si è disposti a farlo, come chiamare un incontro?”.

Il portavoce del Ministero degli Esteri della Federazione Russa, Maria Zajárova, ha messo, tuttavia, in dubbio il fatto che il motivo per cui Stati Uniti hanno chiesto di annullare la riunione sia per reali motivi di sicurezza. Nel suo account di Facebook ha sottolineato che “questi documenti [accordi] hanno come scopo la sicurezza, e la pubblicazione la garantirà”.

Secondo Zajárova, i cittadini siriani vivono da sei anni nell'”inferno”, ma Washington “non ha pensato a loro” finora. Del resto, ha concluso, “perché non pubblicare i documenti in cui separiamo i gruppi di opposizione dai terroristi?”

FONTE: RT

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...